In evidenza
Blue Economy
Shipping
Transport
Blog

Sì del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici alla diga di Genova. Signorini: “Lavori al via da gennaio 2023”

Il Comitato Speciale del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) ha approvato oggi il progetto della diga foranea di Genova e questo consentirà all'Autorità di sistema portuale di avviare le procedure di gara per l'aggiudicazione dell'opera

1 minuto di lettura
La diga del porto di Genova (ansa)

Genova – Il Comitato Speciale del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) ha approvato oggi il progetto della diga foranea di Genova e questo consentirà all'Autorità di sistema portuale di avviare le procedure di gara per l'aggiudicazione dell'opera. La nuova diga foranea di Genova, si legge in una nota, fa parte delle dieci opere prioritarie del Governo per il cui progetto è prevista una procedura accelerata di approvazione prevista dalla nuova normativa di semplificazione (D.L. 77/21).

I tempi previsti sono stati pienamente rispettati e in nove mesi sono stati acquisiti tutti i pareri, compresi la VIA e il parere del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, e si è conclusa la Conferenza di servizi. In passato, queste fasi richiedevano fino a quattro anni in media.

"Questa è la chiara dimostrazione che gli sforzi fatti nei mesi scorsi per far partire il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza stanno dando i frutti sperati - commenta il ministro Enrico Giovannini - e che all'assegnazione di ingenti risorse finanziarie a progetti in grado di rendere più competitivo e sostenibile il nostro Paese stanno seguendo le fasi di approvazione e aggiudicazione delle opere". Entro il primo giugno verranno inviate le lettere di invito per l'aggiudicazione delle restanti fasi di progettazione e realizzazione dell'opera per un importo di 950 milioni di euro.

"In passato l'iter di approvazione poteva richiedere fino a quattro anni in media. Il successo del Pnrr sotto questo profilo è indiscutibile. Ora procediamo velocemente all'aggiudicazione dell'opera e alla cantierizzazione". Il presidente dell'Autorità di sistema portuale del Mar ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini commenta così l'ok finale del Comitato speciale dei Lavori Pubblici che conclude l'iter burocratico per poter partire con la nuova diga del porto di Genova. Nel dettaglio l'Adsp aggiudicherà la progettazione definitiva ed esecutiva entro luglio, precisa Signorini. "Entro novembre/dicembre dovrebbe essere ultimata e a gennaio 2023 inizieranno i lavori" completa il presidente. L'obiettivo è completare il primo lotto, cioè la parte più consistente, della nuova diga entro fine dicembre 2026. Fra quattro anni quindi il porto di Genova avrà la nuova infrastruttura che consentirà l'ingresso in sicurezza delle navi più grandi. Il presidente ha ricordato che l'opera completa vale 1,3 miliardi, con il primo lotto da 950 milioni.

I commenti dei lettori