Confetra: "In Liguria porti pienamente operativi"

La Spezia - Porti liguri pienamente operativi e nessuna restrizione ai trasporti su gomma da e per gli scali di Savona, Genova e La Spezia. A lanciare acqua sul fuoco per spegnere ogni allarmismo relativo a un possibile blocco dei trasporti di merce post decreto su coronavirus è Alessandro Laghezza

La Spezia - Porti liguri pienamente operativi e nessuna restrizione ai trasporti su gomma da e per gli scali di Savona, Genova e La Spezia. A lanciare acqua sul fuoco per spegnere ogni allarmismo relativo a un possibile blocco dei trasporti di merce post decreto su coronavirus è Alessandro Laghezza, presidente di Confetra Liguria, precisando fra l’altro che la Liguria non è inclusa, a oggi fra le aree ad alto impatto. È indispensabile e urgente – secondo Laghezza – non aggiungere danno al danno e allarme all’allarme.

L’ordinanza di queste ore della presidenza del Consiglio dei ministri a firma del capo del dipartimento della Protezione civile ha, con ritardo, fatto chiarezza sul fatto che i trasporti di merce per la filiera produttiva e la distribuzione sono esclusi dai vincoli previsti per le persone fisiche.

In considerazione del caos che si è già generato causa la mancata chiarezza del Dpcm iniziale, dicono da Confetra Liguria, è ora indispensabile che dal governo giunga a tutte le Regioni e agli enti e autorità locali un ordine di servizio preciso: no, quindi a misure locali che possano aggravare una situazione già critica e imporre ulteriori restrizioni immotivate alla mobilità delle merci e quindi al lavoro dei trasportatori, ma anche di agenti marittimi, spedizionieri e operatori logistici, che stanno continuando ad alimentare e approvvigionare l’economia del Paese.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: