La tela di Laghezza contro il coronavirus

Una struttura a tela di ragno per stoccare le merci e i container (anche pre-sdoganamento) e prepararsi a soddisfare in modo fluido ed efficiente l’approvvigionamento alle industrie

la Spezia - Una “tela di ragno” logistica anti Covid 19, per stoccare, anche in stato estero, merci e container il più vicino possibile alle aree di produzione e trasformazione industriale con un obiettivo preciso: fornire al sistema economico e industriale del nord Italia la chiave per ripartire, girando la chiavetta dell’accensione negli stabilimenti, nei tempi più rapidi possibili; una mission che può essere perseguita disponendo degli approvvigionamenti in tempo reale, anche attraverso il coordinamento reso possibile da una unica cabina di regia digitale. Il Gruppo Laghezza proprio in questo momento di particolare incertezza lungo tutta la filiera produttiva, con gran parte delle attività industriali attualmente chiuse, ha giocato d’anticipo rilanciando un sistema privato di logistica in grado di interconnettere i principali nodi logistici e produttivi specie del Nord Italia, e ponendo in essere nuove procedure elastiche e rapide per il trasporto e specialmente lo stoccaggio dei container, nell’epicentro delle aree produttive, sia attraverso le sedi operative gestite direttamente sia attraverso i servizi e gli impianti posti a comune denominatore dai suoi partners in tutto il Nord Italia. “Abbiamo utilizzato questi giorni cosí complessi – sottolinea Laghezza – per definire procedure e alleanze, in un’operazione pensata e progettata per sostenere l’enorme sforzo che le filiere industriali si troveranno ad affrontare nei prossimi giorni, speriamo nel tempo più breve possibile, cervello nevralgico è il retroporto di La Spezia” dove il Gruppo Laghezza agisce con propri terminal e magazzini coperti nazionali ed esteri; retroporto che anche dal punto di vista digitale e dello scambio documentale in tempo reale è interconnesso, attraverso aziende collegate e partnership qualificate, a una rete di terminal dislocati nei principali interporti nodi logistici italiani. I servizi offerti sono: trasporto stradale e intermodale, stoccaggio container completi allo stato estero in attesa di destinazione finale ma anche svuotamento container e stoccaggio merce a magazzino doganale con successiva distribuzione. E in tutti i siti Laghezza affianca all’attività logistica quella doganale, che resta pur sempre il suo ordinario punto di forza, e la ricerca di soluzioni ad hoc per le esigenze del cliente e della merce.

©RIPRODUZIONE RISERVATA