"Connessi o disconnessi?" Tutto si gioca in 90 giorni / FOCUS

Roma - "I temi trattati sono di scottante attualità. La grave crisi che sta investendo il mondo intero per effetto della pandemia dovuta al coronavirus, ha evidenziato il valore strategico delle connessioni materiali e immateriali, delle competenze, delle tecnologie, del capitale umano nel mondo del lavoro, che cambia". Inizia così il messaggio che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha inviato al presidente di Confetra, Guido Nicolini

Roma - "I temi trattati sono di scottante attualità. La grave crisi che sta investendo il mondo intero per effetto della pandemia dovuta al coronavirus, ha evidenziato il valore strategico delle connessioni materiali e immateriali, delle competenze, delle tecnologie, del capitale umano nel mondo del lavoro, che cambia". Inizia così il messaggio che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha inviato al presidente di Confetra, Guido Nicolini, in vista dell’assemblea annuale Agorà 2020, in programma mercoledì 23 settembre. "Anche l’interessante studio che presenterete durante i vostri lavori su come è cambiata la generale percezione della logistica e del trasporto merci attraverso il lockdown - aggiunge Conte - evidenzierà l’importanza del costante sviluppo dell’intero settore. Il nostro Paese non si dovrà trovare impreparato di fronte a queste sfide e in questo senso il governo è proteso a porre la massima attenzione” conclude il premier.

Per quanto riguarda Agorà, sono o ltre 500 gli accrediti, con tre ministri presenti, 10 media partner, 20 le federazioni nazionali di categoria aderenti alla confederazione e coinvolte nell'appuntamento. Saranno presenti e collegate anche le delegazioni delle 10 organizzazioni regionali, dei coordinamenti interregionali, e delle circa 70 articolazioni territoriali. Questi i numeri di Agorà 2020, per la prima volta in versione di evento digitale, che si annuncia come una sorta di Stati Generali della Logistica: "Anzitutto desidero ringraziare quanti hanno collaborato alla realizzazione di questo evento - dice il presidente di Confetra, Guido Nicolini - . Organizzazione operativa e concreta, ma anche messa a fuoco tematica dell'agenda di temi, analisi, spunti. Come sempre puntiamo tanto sui contenuti e la carrellata di contributi degli ultimi due mesi - sotto il claim #versoagora2020 - spero abbia contribuito ad alimentare un dibattito alto sul futuro della Logistica. Con Srm, Ipsos, diverse università nazionali, il Freight Leader Council, ma anche attraverso i documenti del Cnl, dell'Itf, dell'Ocse e le elaborazioni del nostro Centro Studi, abbiamo voluto provare ad alzare l'asticella. Per noi 'rappresentanza' significa sia fare quotidianamente sindacato a sostegno dei diritti delle imprese del settore, sia contribuire a delineare una visione complessiva per l'economia, lo sviluppo e il futuro del nostro Paese. E mai come in questa stagione, alle classi dirigenti tutte, è richiesto un grande sforzo di confronto ed elaborazione comune. Noi stiamo dando e daremo sempre il nostro contributo, ovviamente dal nostro angolo visuale che è quello del settore produttivo che rappresentiamo: la logistica, il trasporto e la movimentazione di merce. Il 9% del prodotto interno lordo del Paese. Ora concentriamoci su Recovery Plan nazionale e logistica, sulla conversione del decreto Agosto, sull'attuazione del piano Italia Veloce, sul Piano triennale di digitalizzazione della pubblica amministrazione, sulla prossima legge di Stabilità: in 90 giorni l'Italia si giocherà molto, se non tutto, del proprio futuro economico e produttivo. Per quanto ci riguarda, su infrastrutture, semplificazioni, politiche industriali per il settore e riduzione della pressione fiscale sul costo del lavoro, si capirà come il governo intenderà rispondere alla nostra domanda: Connessi o Disconnessi?" .

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: