Grimaldi (Alis): “Maxi-perdite per la logistica, ma il 70% delle aziende non ha usato la cig”

Il cluster ha sottratto dalla strada italiana oltre 5 milioni di camion, che partono dall'Italia e proseguono attraverso direttrici intermodali marittime e ferroviarie in tutta Europa

Il leader della Lega Matteo Salvini interviene a Sorrento (Napoli) all'evento ALIS

Roma - "Nel 2020, nonostante la crisi e le perdite di fatturato registrate pari a 2,1 miliardi di euro, oltre il 70% delle imprese associate del nostro cluster non ha fatto ricorso in alcun modo alla cassa integrazione, neanche durante la fase più emergenziale del lockdown, pur lavorando in sofferenza". Lo sottolinea il presidente di Alis, Guido Grimaldi, in occasione dello studio Alis-Svimez presentato questa mattina a Sorrento. "È un elemento molto rilevante, che testimonia quanto Alis creda fortemente nella salvaguardia del capitale umano e nella necessità di continuare ad investire e a preservare i posti di lavoro", aggiunge il presidente dell'associazione logistica per l'intermobilità sostenibile.

Tra i dati emersi nel rapporto Grimaldi si sofferma sul risultato raggiunto in termini di sostenibilità e intermodalità. Dati alla mano, il cluster ha sottratto dalla strada italiana oltre 5 milioni di camion, che partono dall'Italia e proseguono attraverso direttrici intermodali marittime e ferroviarie in tutta Europa; ha spostato così 125 milioni di tonnellate di merci; ha favorito un abbattimento di emissioni di oltre 4,4 milioni di tonnellate di CO2. Inoltre la scelta del trasporto sostenibile e dell'intermodalità ha consentito risparmi pari a: 2,5 milioni di euro per Km percorso in termini di costi di esternalità, ovvero 2 miliardi di euro all'anno di risparmio di costi di esternalità.

©RIPRODUZIONE RISERVATA