Immatricolazioni giù, Alis chiede incentivi per il settore auto

Roma - «Siamo molto preoccupati per la crisi dell'automotive, un settore determinante per il sistema industriale italiano che sta attraversando notevoli difficoltà, come dimostrano gli ultimi dati sulle Immatricolazioni". Così il vicepresidente di Alis, Marcello Di Caterina

Roma - «Siamo molto preoccupati per la crisi dell'automotive, un settore determinante per il sistema industriale italiano che sta attraversando notevoli difficoltà, come dimostrano gli ultimi dati sulle Immatricolazioni -. Così il vicepresidente di Alis (l'associazione logistica dell’Intermodalità sostenibile) Marcello Di Caterina, che sottolinea l'urgenza di un intervento del governo -. Ci auguriamo che il governo intervenga rapidamente a supporto del settore automotive, attraverso l'introduzione o il rafforzamento di specifici incentivi che vadano anche nella direzione della sostenibilità. Siamo quindi fiduciosi che già dalle prossime settimane, come auspicato anche dal ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, il governo vari misure incentivanti per le imprese e gli operatori di tale settore volte ad avviare e supportare una ripresa effettiva, utile all'intero sistema Paese e al processo di transizione energetica ed ecologica».

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA