In evidenza
Blue Economy
Shipping
Transport
Blog

Ferrovie merci, accordo Trieste-Lituania

Disegnare una nuova arteria fondamentale del sistema logistico europeo, avviando per la prima volta servizi di collegamento ferroviario intermodale a frequenza programmata tra il Friuli-Venezia Giulia e la Lituania

1 minuto di lettura

Trieste - Disegnare una nuova arteria fondamentale del sistema logistico europeo, avviando per la prima volta servizi di collegamento ferroviario intermodale a frequenza programmata tra il Friuli-Venezia Giulia e la Lituania. Anche per aumentare il volume del traffico merci tra le due aree economiche interessate, utilizzando modalità di trasporto integrate lungo con un corridoio multi-modale e digitalizzare i processi logistici per una “direzione verde” nel settore trasporti.

Sono gli ambiziosi obiettivi di un accordo-quadro internazionale di collaborazione sottoscritto a Trieste dai ministri dei Trasporti di Italia e Lituania. A guidare il progetto per la parte italiana sono la società Alpe Adria e la Samer Shipping di Trieste, mentre i partner esteri saranno la società ferroviaria lituana Ab-Ltg Cargo e la Duisport Agency di Duisburg: "L'intesa è un nuovo e importante traguardo per Alpe Adria per lo sviluppo dell’intermodalità - spiega una nota -. Una società dotata di una lunga e consolidata esperienza nello sviluppo delle relazioni nazionali e internazionali, con una rete integrata di collegamenti tra i nodi logistici regionali, il Nord Italia ed il Centro-Est Europa, che è diventata lo strumento logistico di cui l'Autorità di Sistema Portuale si è avvalsa in questo ed in altri progetti strategici di ampio respiro". Le parti mirano ad avviare e sviluppare il trasporto merci tra Kaunas e il porto di Trieste e Monfalcone (anche attraverso il porto interno di Duisburg e il sistema logistico interno del Friuli Venezia Giulia), nonché a sviluppare trasporto merci in altre direzioni tra la regione del Mar Baltico, i Paesi scandinavi e l'Italia.

I commenti dei lettori