Traghetti e sicurezza, il governo recepisce tre direttive Ue / DOWNLOAD

Roma - Le tre direttive si inseriscono nel “programma Refit” della Commissione, che ha l’obiettivo di controllare l’adeguatezza e l’efficacia della regolamentazione europea.

Roma - Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro per gli Affari europei Vincenzo Amendola e del ministro delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli, ha approvato, in esame preliminare, tre decreti legislativi di attuazione di altrettante direttive europee che introducono norme in materia di sicurezza per le navi da passeggeri, di registrazione delle persone a bordo delle navi da passeggeri che effettuano viaggi da e verso i porti degli Stati membri dell’Unione, di formalità di dichiarazione delle navi in arrivo e/o in partenza da porti degli Stati membri, nonché riguardo al sistema di ispezioni per l’esercizio in condizioni di sicurezza di traghetti e di unità veloci da passeggeri adibite a servizi di linea. Così in una nota il Cdm.

Scarica la direttiva 1
Scarica la direttiva 2

Scarica la direttiva 3

Le tre direttive si inseriscono nel “programma Refit” della Commissione, che ha l’obiettivo di controllare l’adeguatezza e l’efficacia della regolamentazione europea, ai fini del suo snellimento e della sua semplificazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: