Gioia Tauro, l'Authority: "Chiuso un anno positivo"

Lo scalo di Gioia Tauro ha totalizzato una movimentazione di 2.522.874 di teu e l’arrivo di 1.287 navi

Il porto di Gioia Tauro

Gioia Tauro - «Torna il sereno nel porto di Gioia Tauro, dopo le due annualità di congiuntura negativa, registrate nel 2017 e nel 2018, lo scalo calabrese ha chiuso in positivo l’anno appena concluso, con l’asticella dei traffici posizionata verso l’alto. La politica di rilancio e di riqualificazione dell’infrastruttura portuale, messa in campo dall’Autorità portuale di Gioia Tauro in sinergia con il nuovo management di MedCenter Container Terminal, ha iniziato a dare i suoi frutti». È quanto si legge in un comunicato dell’Autorità portuale. È, infatti, cresciuto il settore dei container con un incremento dei traffici pari all’8,4% dei teu e dell’8,6% delle movimentazioni, rispetto allo scorso anno, determinando una netta inversione di tendenza per lasciarsi, così, alle spalle le congiunture negative degli ultimi anni. Tutto ciò si è realizzato nonostante la crisi dei traffici registrata nel primo trimestre, culminata con un lunghissimo sciopero di nove giorni sulle banchine portuali.

A conti fatti, lo scalo di Gioia Tauro ha totalizzato una movimentazione di 2.522.874 di teu e l’arrivo di 1.287 navi. Nel dettaglio, è aumentato il numero di portacontainer attraccate e lavorate presso il terminal Mct che ha generato un relativo incremento del 5,1% con un innalzamento dei movimenti di circa 1,6 milioni e una relativa crescita percentuale dell’8,6%. «Si è giunti a questo traguardo - prosegue la nota - perchè lo scalo calabrese, nel corso dell’anno, ha mantenuto stabile la strada del rinnovamento, concretizzando la sua politica di sviluppo mirata a definire un chiaro cambio di tendenza e porre fine al periodo buio che ha segnato, negli ultimi anni, la vita dell’infrastruttura portuale».

©RIPRODUZIONE RISERVATA