Sbarca ad Ancona con sedici chili di eroina, arrestato cittadino albanese

La sostanza stupefacente, confezionata in 14 panetti, era nascosta all'interno di un doppio fondo in metallo abilmente ricavato sotto il sedile lato passeggero di un furgone sbarcato dalla motonave proveniente dalla città di Durazzo in Albania

Militari della Guardia di finanza

Ancona - Operazione antidroga della Guardia di finanza di Ancona che ha sequestrato sedici chili di eroina proveniente dall'Albania. Arrestato un trafficante. È il risultato di uno specifico servizio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti e/o psicotrope portato a termine dai militari della Guardia di finanza della compagnia di Ancona in servizio presso il porto dorico. I militari sono riusciti a scoprire e sequestrare, nei giorni scorsi, in collaborazione con i funzionari dell'ufficio delle dogane e dei monopoli (adm) di ancona 16.300 grammi di eroina. La sostanza stupefacente, confezionata in 14 panetti, era nascosta all'interno di un doppio fondo in metallo abilmente ricavato sotto il sedile lato passeggero di un furgone sbarcato dalla motonave proveniente dalla città di Durazzo in Albania. Determinante è stato l'apporto del cane antidroga "Acca", un pastore tedesco con anni d'esperienza, dal fiuto singolare, il quale nonostante l'abile occultamento è riuscito a segnalare al suo conduttore la presenza di una sostanza illegale.

Sequestrato lo stupefacente individuato, l'automezzo utilizzato per il trasporto nonché 3.775 euro di denaro contante, in banconote di tagli diversi, ritenuti provento dell'attività illecita, rinvenuti sulla persona del conducente. quest'ultimo, un cittadino di nazionalità albanese di 37 anni, senza precedenti specifici, è stato arrestato e portato alla casa circondariale di Montacuto. La droga rinvenuta, eroina purissima, una volta immessa sul mercato, avrebbe fruttato un guadagno di oltre mezzo milione di euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA