Allarme influenza a bordo, il Giappone vieta l'ingresso alla nave Westerdam

La Westerdam avrebbe dovuto attraccare al porto di Naha domani. Akaba ha anche spiegato di aver dato istruzioni alle autorità portuali in tutto il Giappone di chiedere alle grandi navi da crociera di evitare i porti del Paese

In Giappone è allarme Coronavirus

Tokyo - Il primo ministro Shinzo Abe ha ordinato di impedire l'ingresso in Giappone ai passeggeri stranieri imbarcati sulla Westerdam, nave da crociera che in queste ore sta navigando verso la prefettura di Okinawa. La decisione, annunciata dal ministro giapponese dei Trasporti Kazuyoshi Akaba al termine di un consiglio dei ministri, è legata alla possibilità che qualcuno a bordo sia stato contagiato dal coronavirus.
La Westerdam avrebbe dovuto attraccare al porto di Naha domani. Akaba ha anche spiegato di aver dato istruzioni alle autorità portuali in tutto il Giappone di chiedere alle grandi navi da crociera di evitare i porti del Paese se qualcuno dei suoi passeggeri fosse sospettato di aver contratto il coronavirus. A bordo della Westerdam ci sono cinque giapponesi.
La nave è in mare da metà gennaio e ha fatto tappa a Singapore, in Thailandia, Cambogia, Vietnam, Hong Kong e Taiwan. La decisione presa da Abe sulla Westerdam è stata presa dopo la scoperta di 41 altri nuovi casi di persone contagiate dal coronavirus sulla Diamond Princess, la nave da crociera ormeggiata in quarantena al porto di Yokohama, in Giappone. A bordo della nave si trovano circa 3.700 persone, tra cui anche 35 italiani.

©RIPRODUZIONE RISERVATA