Vado Gateway incassa il servizio Mediterraneo-Canada

Approdata ieri sera in banchina la "Maersk Nora", prima delle cinque navi della nuova linea marittima che scalerà settimanalmente al terminal container. Prosegue il percorso di crescita del nuovo terminal container di Vado Gateway

Vado Ligure - Prosegue il percorso di crescita del nuovo terminal container di Vado Gateway, la più importante infrastruttura portuale realizzata in Italia negli ultimi decenni gestita da Apm Terminals Vado Ligure, società del gruppo danese Apm Terminals, tra i principali operatori terminalistici al mondo.

Dopo l’avvio dell’operatività avvenuto lo scorso 11 febbraio con l’avvio del servizio Me2 di Maersk (Mediterrano-Medio Oriente-India), è partito ufficialmente il servizio Mmx, la nuova linea marittima di Maersk che collega il Mediterraneo con il Canada.

Alle banchine del nuovo terminal container ad alti fondali è approdata ieri sera la "Maersk Nora", prima delle cinque navi del nuovo servizio che scalerà settimanalmente la nuova infrastruttura portuale situata a Vado Ligure.

La nave, una portacontainer lunga 199 metri e con una capacità di 2.274 teu, è giunta a Vado Gateway dopo gli scali nei porti di Tangeri e Fos, e proseguirà il proprio viaggio in direzione Ovest verso Algeciras e poi Tangeri-Montreal-Tangeri.

Le altre navi della linea che scaleranno al nuovo terminal container di Vado Gateway saranno tre unità di equivalente capacità e una portacointainer da 2.500 teu.

Come per il precedente servizio, anche i contenitori che sbarcheranno dalla nuova linea Mmx saranno affidati alle compagnie di trasporto o caricati sui treni che collegano Vado Gateway con gli interporti di Pioltello, Rubiera e Padova.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: