Anac contro D'Agostino, la solidarietà di Assoporti e la protesta dei lavoratori

Assoporti auspica che «un'analisi ulteriore possa sciogliere ogni dubbio sulla legittimità della nomina del collega al fine di assicurare che la governance di un complesso sistema portuale possa essere salvaguardata»

Trieste - Assoporti ha espresso in una nota «la piena solidarietà e vicinanza al collega Zeno D'Agostino dopo la determinazione di Anac». D'Agostino «con impegno e professionalità ha portato lo scalo di Trieste, al raggiungimento di importanti risultati, in un contesto in cui le Autorità di Sistema Portuale devono fare i conti con le difficoltà applicative ed interpretative di una disciplina legislativa di settore particolarmente complessa - riporta il comunicato - Rileviamo la profonda preoccupazione per la continuità della gestione delle attività in corso in uno dei più importanti porti italiani che necessitano di un presidio amministrativo operante nel pieno delle sue funzioni». Assoporti dunque auspica che «un'analisi ulteriore possa sciogliere ogni dubbio sulla legittimità della nomina del collega al fine di assicurare che la governance di un complesso sistema portuale possa essere salvaguardata».
Intanto a Trieste sono scesi in strada anche i lavoratori del porto per esprimere solidarietà al presidente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA