Cresce il fatturato di Gts

Roma - Crescita a due cifre nel 2019 per il fatturato del gruppo Gts, operatore internazionale nei trasporti intermodali che nonostante la crisi legata al Covid, annuncia di voler continuare ad investire in maniera massiccia per sostenere i progetti di crescita a doppia cifra per i prossimi cinque anni potenziando ancora di più la connotazione verde e l'eco-sostenibilità del trasporto intermodale

Roma - Crescita a due cifre nel 2019 per il fatturato del gruppo Gts, operatore internazionale nei trasporti intermodali che nonostante la crisi legata al Covid, annuncia di voler continuare ad investire in maniera massiccia per sostenere i progetti di crescita a doppia cifra per i prossimi cinque anni potenziando ancora di più la connotazione verde e l'eco-sostenibilità del trasporto intermodale.

Gts chiude infatti il bilancio consolidato con ricavi pari a 105 milioni di euro (+12,3% sul 2018). Il risultato netto di esercizio si è attestato dunque a 9,6 milioni con un margine operativo lordo di 17,2 milioni di euro. A due cifre anche la crescita della redditività con un Return on Equity (Roe) a +32,3% e un ritorno sull'investimento (Roi) a +16,5%.

Risultati che danno vigore al piano strategico di crescita per soddisfare la crescente domanda di trasporto ferroviario in un mercato che si prevede, dicono dal'azienda, sarà in forte espansione: «Siamo molto soddisfatti dei risultati del 2019 che rinsaldano un trend positivo ormai avviato da diversi anni - commenta Alessio Muciaccia, amministratore delegato di Gts -. Questo è stato sicuramente l'anno dei record ma rappresenta un ulteriore gradino verso traguardi più ambiziosi. Il mercato ferroviario e intermodale nel quale opera la nostra azienda è forse uno dei pochi nel panorama europeo che avrà nei prossimi anni una crescita esponenziale trainata anche dal Green New Deal e dall'orientamento generale in tema di sostenibilità. I massicci investimenti che stiamo portando avanti stanno irrobustendo la nostra struttura produttiva e sono il presupposto essenziale per il grande salto dimensionale a cui puntiamo».

Dal punto di vista industriale, con gli ultimi investimenti per oltre 25 milioni di euro, il gruppo ha una flotta di 24 locomotori, 355 carri ferroviari e 2.200 contenitori a supporto della logistica integrata. I dipendenti sono attualmente 190 ed entro il 2020 sono previste ulteriori 30 assunzioni. Solo nel 2019, in coerenza con la nuova politica verde indicata dalla Commissione europea e recepita dall'Italia, Gts ha realizzato oltre 2.400 treni e quindi ha spostato sui binari l'equivalente di oltre 120 mila camion tolti dalle strade.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: