Porto di Valencia, a giugno la crisi rallenta: container in flessione del 10%

Tra gennaio e giugno, Valencia ha movimentato oltre 37,3 milioni di tonnellate di merci, il 7,8% in meno rispetto al 2019. Per quanto riguarda il traffico di teu, nel primo semestre sono state movimentate 2,5 milioni di unità, con un calo del 9%

Valencia - ll porto di Valencia inizia a mostrare segni di miglioramento. Sebbene le cifre restino negative, la flessione registrata a giugno è inferiore a quella di maggio, riflettendo un cambiamento di tendenza che, se mantenuto, consentirà al porto di posizionarsi per affrontare la ripresa economica. Il traffico container nel mese di giugno è stato pari a 392.380 teu, il 10,5% in meno rispetto allo stesso mese del 2019, ma il calo è stato più moderato rispetto a maggio, quando era stato del 19,6%, quasi il doppio. Il traffico totale di merci è stato di 6,1 milioni di tonnellate, il 7,6% in meno rispetto allo scorso anno, ma con un calo meno pronunciato rispetto a maggio, quando il calo era stato del 18,7%.
Tra gennaio e giugno, Valencia ha movimentato oltre 37,3 milioni di tonnellate di merci, il 7,8% in meno rispetto al 2019. Per quanto riguarda il traffico di teu, nel primo semestre sono state movimentate 2,5 milioni di unità, con un calo del 9%. I container pieni sono diminuiti del 6,9%: quelli in esportazione sono diminuiti del 10,6%, quelli in importazione dell'11,9% e i container in transito del 3,9%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA