Adsp Sardegna, prima per indice di performance

Cagliari - Quella del Mare di Sardegna è l’Autorità di sistema portuale italiana che presenta il più alto indice di performance. È quanto emerso dall’analisi del sistema portuale presentato da Vsl Club nel corso della sessione “Porti e finanza” della Naples Shipping Week, dove è stata condotta l'analisi sui porti italiani e sui  loro flussi di cassa rilevanti, che garantiscono una gestione infrastrutturale ottimale dal punto di vista economico-finanziario

Cagliari - Quella del Mare di Sardegna è l’Autorità di sistema portuale italiana che presenta il più alto indice di performance. È quanto emerso dall’analisi del sistema portuale presentato da Vsl Club nel corso della sessione “Porti e finanza” della Naples Shipping Week. Evento annuale, tenutosi qualche giorno fa nel capoluogo partenopeo, dedicato all’economia del mare e, nel caso specifico del panel Ports and Finance, alla portualità e alle ricadute sul Paese, sul quale i porti amministrati dalle Adsp generano flussi di cassa rilevanti e garantiscono una gestione infrastrutturale ottimale dal punto di vista economico - finanziario.

Lo specifico studio presentato nel corso del panel da Fabrizio Vettosi di Vsl Club, ha simulato l’applicazione alle 16 Authority dei sistemi portuali nazionali, seppur enti pubblici economici, dei metodi di analisi delle aziende. In questo scenario, il valore di impresa delle Adsp ammonterebbe, complessivamente, a circa un miliardo di euro, paria a oltre 550 milioni di ricavi operativi (di cui 150 per canoni concessori) e circa 420 di margine operativo lordo (Earnings Before Interests Taxes Depreciation and Amortization) - indicatore impiegato nell’ambito della valutazione aziendale - che è pari al 75% dei ricavi. Ed è proprio da un raffronto tra costi e ricavi, con un incrocio matematico finanziario tra la variabile Roe (Return of equity, indice economico sulla redditività del capitale proprio) e l’indice di efficienza (rapporto tra entrate correnti proprie ed uscite correnti di finanziamento) fissato nell’ambito dell’ultima relazione sull’attività delle Adsp stilata dal ministero dei Trasporti, che l’Adspms  raggiungerebbe la vetta della classifica, superando abbondantemente, con un punteggio di 6,79, la media italiana per indice di efficienza, fissata a 4,32.

Indice, quello riferito all’Autorità di sistema portuale sarda, stabilito su un rapporto che vede, nel dato analizzato dal Mit, entrate correnti proprie, pari a circa 61 milioni di euro, a fronte di quasi 9 di uscite per il funzionamento: “Il dato emerso dalla simulazione economico - finanziaria di Vsl Club nel corso della sessione dedicata ai porti - spiega Massimo Deiana, presidente dell’Adsp del Mare di Sardegna - non può che essere accolto con soddisfazione, specialmente in un momento difficile come quello attuale. Un risultato positivo, che ancora una volta ci colloca al vertice dei sistemi portuali più efficienti e virtuosi d’Italia”. Terzo riconoscimento in appena un anno, quello attribuito all’Adsp: “Efficienza, ma anche rapidità nei pagamenti e risultati sui importanti traffici - conclude Deiana - . Quanto riportato nel corso della Naples Shipping Week si aggiunge all’ottimo risultato raggiunto lo scorso anno nella classifica, stilata dal ministero dell'Economia, che ha visto il nostro ente primo, su 22 mila, per percentuale di fatture pagate e tra i più rapidi con 17 giorni rispetto ai 46 di media nazionale, per la liquidazione dei crediti. Performance che si completa con il dato emerso nel bollettino statistico di Assoporti, che pone l’Adsp sarda prima in Italia per numero passeggeri su traghetto, seconda per movimentazione delle rinfuse liquide e terza per tonnellate globali di merce. Risultati, questi, frutto di un grande lavoro di squadra di tutto il personale dell’Authority, che ringrazio sentitamente anche per la grande serietà e abnegazione con la quale ha affrontato il lungo periodo di emergenza sanitaria del coronavirus”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: