Porti di Genova e Savona, in nove mesi traffico container giù del 10%

Anche sul fronte passeggeri non si può sorridere: da inizio anno, la contrazione è del 62,8%, con la perdita di quasi 2,4 milioni di persone tra traghetti e crociere

Genova - Si chiude con un calo del traffico commerciale del 16,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il terzo trimestre del 2020 per i porti di Genova e Savona. Nei primi nove mesi dell'anno, sono state movimentate oltre 41,2 milioni di tonnellate, contro i quasi 49,5 milioni del 2019. Il trend negativo è imputabile principalmente ai mesi di aprile e maggio, con quasi 5,5 milioni di tonnellate in meno rispetto all'anno scorso, e ai mesi di luglio e settembre, con tre milioni di tonnellate in meno. Ma per il solo porto di Genova il dato è ancora più negativo: -20,9% a settembre e -17,6% nell'aggregato annuale.

I teu movimentati sono stati 1.819.448, in flessione del 10%. Anche sul fronte passeggeri non si può sorridere: da inizio anno, la contrazione è del 62,8%, con la perdita di quasi 2,4 milioni di persone tra traghetti e crociere. Queste ultime, nei primi nove mesi del 2020, hanno registrato meno di 180.000 turisti a bordo (-87,8%); meglio è andata ai traghetti che hanno limitato le perdite al 46,5%, ovvero 1,2 milioni contro i 2,2 milioni del 2019. In questo caso, la sola genova fa un pò meglio, registrando una perdita complessiva del 59,8% (-44,9% per i traghetti, -88,8% per le crociere)

©RIPRODUZIONE RISERVATA