Terminalisti, Psa va a caccia di clienti in Svizzera

«Abbiamo deciso in questi giorni assieme al capo di Singapore di assumere due persone per creare una nostra filiale in Svizzera per andare direttamente a catturare il traffico dalla Svizzera all'Italia e viceversa» ha annunciato Gilberto Danesi

Gilberto Danesi

Genova - Psa Italia apre una filiale in Svizzera per andare a caccia di merci da far transitare da Genova, dal terminal contenitori Psa di Genova Pra', il principale terminal contenitori italiano, collegato con una linea diretta ferroviaria con Basilea, che in due anni ha raddoppiato i volumi.

«Abbiamo deciso in questi giorni assieme al capo di Singapore di assumere due persone per creare una nostra filiale in Svizzera per andare direttamente a catturare il traffico dalla Svizzera all'Italia e viceversa» ha annunciato Gilberto Danesi, presidente di Psa Italia, nel corso del convegno «Un mare di Svizzera 3» a Lugano e in collegamento streaming con Genova. L'altra novità è la messa in funzione nel terminal di due nuove gru di ferrovia: «Ma la vera mossa di svolta saranno i sette binari da 750 metri che nasceranno appena fuori dal nostro terminal - prosegue Danesi - e permetteranno di creare treni all'iterno e lanciarli direttamente sul mercato: Brianza, Verona, Brescia, Padova e Svizzera. In questi anni non abbiamo avuto molti alleati per poter aggredire nuovi mercati, abbiamo fatto da soli».

©RIPRODUZIONE RISERVATA