Diga di Genova, Paita: "Disponibili solo 500 milioni, condividiamo la preoccupazione di Signorini"

"Questa mattina abbiamo audito il presidente, individuato dal dl Semplificazione come commissario della diga foranea del porto di Genova"

Roma - «Questa mattina abbiamo audito il presidente Paolo Emilio Signorini, individuato dal dl Semplificazione come commissario della diga foranea del porto di Genova». Lo dichiara Raffaella Paita, deputata di Italia Viva, presidente della commissione Trasporti della Camera.

«È emerso - aggiunge - apprezzamento per le norme contenute nel Dl Semplificazioni ma, come da noi sottolineato in precedenza, anche Signorini si è detto preoccupato per le incertezze finanziarie che minacciano l'opera. Per ora ci sono i 500 milioni di euro stanziati nel contesto del Recovery Plan ma ancora nessun atto del Mit rispetto alle risorse mancanti. Il prossimo indispensabile passo per poter completare l'opera è assicurare certezze sul piano finanziario».

©RIPRODUZIONE RISERVATA