Bilancio positivo nel primo quadrimestre 2021 per il porto di Trieste

Rispetto al periodo precedente, i primi quattro mesi dell'anno mostrano un + 4% con 250.284 teu movimentati; quelli pieni, transitati nello scalo, sono stati 205.417 (+5,29%), quelli vuoti 44.867 (-2,15%)

Il porto di Trieste

Trieste - Bilancio positivo per il primo quadrimestre 2021 nel porto di Trieste. Traffici in aumento per container, Ro-Ro e sul fronte della movimentazione ferroviaria. Crescono anche i volumi totali, e non succedeva da prima della pandemia. Rispetto al periodo precedente, i primi quattro mesi dell'anno mostrano un + 4% con 250.284 teu movimentati; quelli pieni, transitati nello scalo, sono stati 205.417 (+5,29%), quelli vuoti 44.867 (-2,15%). A segnare il balzo in avanti più consistente il Ro-Ro, con un +31,93% e con 96.904 unità transitate. Contrazione per le rinfuse solide, -9,06%, ma i valori del singolo mese di aprile fanno intravedere segnali di ripresa del segmento delle rinfuse liquide, +24,64%. Bene anche il fronte dei trasporti su rotaia, con ritorno sui livelli del pre-Covid: 3.045 i treni operati nei primi quattro mesi, pari a +8,52%.

Ma è sul singolo mese di aprile che il rialzo è ancor più evidente, + 40,40%. Dati meno positivi per il vicino scalo di Monfalcone, dove il quadrimestre è stato segnato da 963.288 tonnellate di merce, -11,30%, ma i prodotti metallurgici mostrano un +1,93%, che con 630.926 tonnellate rappresenta il 93,35% delle rinfuse solide movimentate ed il 65,50% del volume complessivo dello scalo. Segnali di ripresa poi per il settore contenitori che ha messo a segno +30,59% e 286 teu; negativo invece il comparto veicoli commerciali, -3,52% con 27.248 unità transitate

©RIPRODUZIONE RISERVATA