Trasporti marittimi, nel 2021 cresceranno del 4,2%

Napoli - Si stima per il 2021 un aumento del 4,2% dei volumi di traffico marittimo che raggiungeranno 12 miliardi di tonnellate, superiori ai livelli pre-Covid-19; per il 2022 le stime parlano di un ulteriore incremento del 3,1%. È quanto emerge dal rapporto 2021 Italian Marittime Economy di Srm presentato ieri a Napoli

Napoli - Si stima per il 2021 un aumento del 4,2% dei volumi di traffico marittimo che raggiungeranno 12 miliardi di tonnellate, superiori ai livelli pre-Covid-19; per il 2022 le stime parlano di un ulteriore incremento del 3,1%. È quanto emerge dal rapporto 2021 Italian Marittime Economy di Srm presentato ieri a Napoli.

Per il 2025 la movimentazione container a livello mondiale crescerà a ritmi del 4,8% medio annuo e raggiungerà un miliardo di teu (Europa +3,9%, Africa +4,9%, Far East +5,3%, Middle East +4% e Nord America +3,6%) Il Canale di Suez, nell'anno della pandemia ha mostrato una notevole resilienza, evidenzia il rapporto, superando il miliardo di tonnellate di merci, con un numero di transiti pari a quasi 19 mila navi. È dunque rimasto uno snodo strategico per i traffici nel Mediterraneo continuando a rappresentare il 12% del traffico mondiale ed il 7-8% di quello petrolifero.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: