Maxi ingorgo di navi nei porti cinesi: ora l’Europa teme il colpo di frusta

Ai terminal in Europa e Nord America è stato annunciato che si dovranno preparare a un altro colpo di frusta dovuto al ritardo dei dalla Cina meridionale. Così dall'indicatore della piattaforma digitale del colosso della logistica Kuehne+Nagel

di Simone Gallotti

Genova - Ai terminal in Europa e Nord America è stato annunciato che si dovranno preparare a un altro colpo di frusta dovuto al ritardo dalla Cina meridionale.

La piattaforma digitale del colosso della logistica Kuehne+Nagel ha sviluppato una sorta di indicatore che consente un’accurata analisi dell’interruzione della catena logistica. È da quei numeri che si calcola il tempo di attesa in base alla capacità della portacontainer. E in Cina questi indici stanno di nuovo salendo a causa della pandemia Covid, causando l’ennesimo ingorgone.

CONTINUA

©RIPRODUZIONE RISERVATA