Genova, spostamento dei depositi chimici a Sampierdarena: tutti i pro e i contro discussi a Roma

Il nuovo polo chimico nell’area portuale di Ponte Somalia è stato oggetto di un’audizione davanti alla commissione Trasporti della Camera. Nella Capitale sono stati ascoltati tutti i soggetti chiamati in causa dal progetto approvato dall’Autorità portuale

di Matteo Dell'Antico

Genova - Confronto acceso, a Roma, sul caso depositi chimici, uno dei principali temi al centro della campagna elettorale che il prossimo giugno porterà all’elezione del nuovo sindaco di Genova. Il progetto di trasferire le aziende Carmagnani e Superba dal quartiere genovese di Multedo a quello di Sampierdarena, nell’area portuale di Ponte Somalia, si è spostato dal capoluogo ligure in Parlamento dove è stato oggetto di discussione, ieri, all’interno della commissione Trasporti della Camera presieduta dalla deputata ligure Raffaella Paita e della quale, tra gli altri, fanno parte il deputato genovese Edoardo Rixi (Lega) e il parlamentare grillino Roberto Traversi

CONTINUA

©RIPRODUZIONE RISERVATA