Nuova Diga del porto di Genova, arrivate le due offerte

Buona la seconda: arrivate ieri in tarda serata le due offerte per la realizzazione della nuova Diga del porto del capoluogo ligure, dopo che il primo bando era andato deserto a causa del rialzo dei prezzi delle materie prime

Genova - Buona la seconda: arrivate ieri in tarda serata le due offerte per la realizzazione della nuova Diga del porto del capoluogo ligure, dopo che il primo bando era andato deserto a causa del rialzo dei prezzi delle materie prime. A rispondere presente i due raggruppamenti che si erano resi interessati fin dalla prima fase: Webuild, assieme a Fincantieri, Fincosit e Sidra, da una parte, il consorzio Eteria, formato da Gavio, Caltagirone, Acciona e Rcm, dall'altra.

Il prossimo passo ora sarà la valutazione del contenuto tecnico delle proposte da parte di un collegio indipendente di esperti: “La partecipazione di due importanti raggruppamenti alla nuova gara per la realizzazione della diga foranea di Genova è una notizia molto positiva, che consente di procedere verso la realizzazione di un'opera fondamentale per lo sviluppo della portualità italiana”.

Così il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, in merito alla notizia della partecipazione delle imprese alla nuova gara per la realizzazione della diga foranea di Genova: “Mi auguro - aggiunge il ministro - che le valutazioni tecniche ed economiche possano essere effettuate al più presto per arrivare rapidamente all'avvio delle attività. Ringrazio il presidente dell'Autorità di sistema portuale, Paolo Emilio Signorini, per il lavoro che sta svolgendo per innovare in profondità il porto di Genova”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA