In evidenza
Blue Economy
Shipping
Transport
Blog
il dibattito

Becce (Assiterminal): “Troppe risorse a Genova? Vero, il dibattito entri nel nuovo Piano regolatore portuale”

Sulle proteste dei sindaci del savonese per i troppi soldi che l’Autorità di sistema portuale destinerebbe a Genova, trascurando Savona e Vado, interviene Luca Becce, presidente di Assiterminal, che si dice d’accordo con i primi cittadini

1 minuto di lettura

Luca Becce, presidente di Assiterminal (Pambianchi - freaklance)

 

Genova – Sulle proteste dei sindaci per i troppi soldi che l’Autorità di sistema portuale destinerebbe a Genova, trascurando Savona e Vado, interviene Luca Becce, presidente di Assiterminal, che si dice d’accordo con i primi cittadini dei Comuni sui cui insistono le banchine e le aree degli scali del Ponente. 

“Ma – aggiunge Becce – vorrei proporre loro un punto di vista diverso per arrivare allo stesso obiettivo. Un equilibrio diverso negli investimenti tra i due porti si può raggiungere in due modi: o aumentando la conflittualità da parte del territorio savonese verso Genova, cioè la vecchia strada sempre seguita; oppure proponendo una integrazione vera tra le due portualità che sono diventate istituzionalmente una, purtroppo senza alcuna reale integrazione. Una integrazione che deve partire dal Piano regolatore portuale, anche per discutere scelte genovesi che sono oggi portate a giustificazione del divario di risorse tra i due porti. Ma soprattutto, per affermare che il sistema portuale Genova, Pra’, Savona, Vado può, unito e integrato, diventare la porta di accesso e di partenza per tutte le merci dell’intero comparto che va da Milano a Torino e si estende fino alla Svizzera, al Sud della Francia e alla Savoia, alla Germania del Sud, all’Austria, portando quindi merci che oggi scelgono i porti del Nord a usare il Mediterraneo. Perché questo sia possibile  – conclude Becce – ci vuole una forte e coesa comunità portuale che convinca il governo a un adeguato investimento in infrastrutture di collegamento da Genova (in corso) e da Savona verso l’area Nord Occidentale (più indietro). Se vince uniti, senza logiche di campanile”.
 

I commenti dei lettori