In evidenza
Blue Economy
Shipping
Transport
Blog
Il caso

Genova, “Venti irregolarità sulla ‘Seven S’ ”: gli ispettori fermano la nave inclinata

La “Seven S”, la nave che martedì scorso si è inclinata durante le operazioni di carico al Terminal Messina del porto di Genova, è stata sottoposta a fermo amministrativo. Il provvedimento è stato preso dalla Guardia costiera

di Danilo D'Anna
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

La "Seven S" nel porto di Genova

 

Genova – La “Seven S”, la nave che martedì scorso si è inclinata durante le operazioni di carico al Terminal Messina del porto di Genova, è stata sottoposta a fermo amministrativo. Il provvedimento è stato preso dalla Guardia costiera, dopo i controlli effettuati da tre ispettori della sicurezza della navigazione.

Durante il sopralluogo, gli ispettori avevano rilevato venti inadempienze (sia tecniche sia riguardanti certificati e documenti) che hanno portato al fermo della nave battente bandiera panamense, gestita da una società turca.

Prima di ripartire, oltre a dover eseguire le riparazioni del caso e rettificare tutte le criticità rilevate, il cargo dovrà essere sottoposto a un esame da parte dell'autorità di bandiera e del registro di classificazione: “Sono state giornate, e notti, impegnative - spiega l'ammiraglio Sergio Liardo, comandante del porto di Genova e direttore marittimo della Liguria - ma grazie alla cooperazione di tutti gli attori coinvolti, dai vigili del fuoco ai tecnici del Registro italiano navale agli altri operatori portuali, siamo riusciti a gestire una situazione che poteva avere conseguenze peggiori”.

La Procura di Genova ha aperto un fascicolo sull'accaduto per pericolo colposo di sommersione. Il pubblico ministero Valentina Grosso vuole approfondire le modalità di zavorramento della nave, per stabilire se siano state eseguite in modo corretto. Il gruppo Messina, subito dopo l'incidente, aveva confermato di "aver seguito le istruzioni impartite dal comando nave”.

I commenti dei lettori