Astm: il traffico autostradale ripartirà in estate, boom investimenti

La holding delle concessionarie controllata dal gruppo Gavio si presenta agli analisti finanziari con l'ufficializzazione di un'offerta avviata per la portoghese Brisa. Ma la Borsa non ha preso bene il "congelamento" della cedola e il titolo in Piazza Affari ha chiuso in calo del 7,4% a 14,9 euro

Milano - Il traffico autostradale, soprattutto quello leggero, ora è quasi fermo per l'emergenza Coronavirus e una ripartenza viene vista solo da giugno o luglio, con investimenti nel settore in forte aumento e un dividendo che resta possibile. Così Astm, l'holding delle concessionarie controllata dal gruppo Gavio, si presenta agli analisti finanziari, con l'ufficializzazione di un'offerta avviata per la portoghese Brisa. Ma la Borsa non ha comunque preso bene il "congelamento" della cedola e il titolo in Piazza Affari ha chiuso in calo del 7,4% a 14,9 euro. Il giorno dopo la comunicazione dei dati di bilancio, l'amministratore delegato Umberto Tosoni conferma la gara per il gestore e concessionario di 15 autostrade in Portogallo con una rete di circa 1.628 chilometri.

Tra i principali concorrenti ci sarebbero il gruppo Globalvia, il fondo pensione Apg, Abertis con il fondo Gic, il consorzio tra China State Construction Engineering e Cnic. «Siamo assolutamente interessati», spiega l'amministratore delegato, confermando come per quest'anno la distribuzione del dividendo verrà valutata entro dicembre. Il gruppo è solido finanziariamente, ma per la cedola molto dipenderà dal traffico su una rete concentrata nel Nord Ovest del Paese, dove nella sola ultima settimana è sceso dell'82%: il 92% per i veicoli leggeri e il 55% per quelli pesanti. Nelle stime «siamo molto più conservativi» rispetto ad altri concessionari e «tutto aprile e maggio lo stimiamo ancora sugli attuali livelli: fino a giugno sarà difficile vedere un vero recupero», aggiunge Tosoni. I covenant bancari, che riguardano circa il 35% del debito di Astm, «saranno rispettati» e gli investimenti complessivi sulla rete autostradale nel 2019 sono cresciuti a 265 milioni, contro i 148 dell'anno precedente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA