In evidenza
Sezioni
Shipping
Transport
Blog

Astm, consessioni su quattro tratte autostradali

Le tratte sono A12 Sestri Levante-Livorno, A11/A12 Viareggio-Lucca, A15 diramazione per La Spezia (che erano gestite da Salt); A10 Ventimiglia-Savona (che era gestita dalla società Fiori). Lo rende noto il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili

1 minuto di lettura

Roma - È stato firmato, a conclusione della procedura di gara europea, il contratto di concessione per l'affidamento alla società di Progetto Concessioni del Tirreno (gruppo Astm) delle tratte autostradali:

- A12 Sestri Levante-Livorno, A11/A12 Viareggio-Lucca, A15 diramazione per La Spezia, di complessivi chilometri 154,9, la cui concessione, scaduta il 31 luglio 2019, è attualmente gestita dalla società Salt;
- A10 Ventimiglia-Savona, di complessivi chilometri 113,3, la cui concessione, scaduta il 30 novembre 2021, è attualmente gestita dalla società Fiori.

Lo rende noto il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, spiegando che tra gli elementi di rilievo contenuti nel contratto di concessione si evidenziano: una «durata della concessione di 11 anni e sei mesi; il mantenimento delle attuali tariffe applicate all'utenza per tutta la durata della concessione; la realizzazione di nuovi investimenti per la messa in sicurezza delle infrastrutture per un ammontare complessivo di 940 milioni di euro; il pagamento di un corrispettivo in favore del Concedente (Stato) di 74,5 milioni di euro, a totale carico del concessionario che non viene ribaltato nella tariffa a carico degli utenti; la disponibilità di risorse di esclusiva competenza del Concedente da destinare alla realizzazione degli interventi di miglioramento e di messa in sicurezza della viabilità locale di adduzione alle tratte autostradali che verranno individuate dal Concedente in accordo con le Amministrazioni territoriali interessate e il riconoscimento di agevolazioni e/o riduzioni tariffarie per gli utenti autostradali». Questa sottoscrizione costituisce «un ulteriore importante traguardo per lo sviluppo del settore autostradale», nel pieno rispetto delle regole della concorrenza, sottolinea il Mims, precisando che «il perfezionamento» del subentro del nuovo concessionario - considerando i tempi tecnici previsti per la registrazione da parte della Corte dei Conti del decreto interministeriale Mims - ministero dell'Economia, che approva il contratto di concessione sottoscritto - «potrà avvenire entro il 31 marzo 2022».

Nel novembre 2020, il Mims, secondo quanto viene ricordato in una nota di Astm, aveva aggiudicato la gara ad Itinera, società parte dello stesso gruppo, «con il migliore punteggio tecnico ed economico, a ulteriore conferma delle competenze maturate dal gruppo nella realizzazione e nella gestione di asset infrastrutturali complessi». La nuova concessione avrà una durata di 11 anni e 6 mesi a decorrere dalla data di subentro.

I commenti dei lettori