Genova, l'impegno della Fai per l'Ucraina

Genova - Ucraina: aiuti dalla Liguria grazie alla sinergia tra la Fai-Conftrasporto regionale (la Federazione degli autotrasportatori italiani), Confcommercio Genova, Consorzio Global e Croce Bianca di Cornigliano

Genova - Ucraina: aiuti dalla Liguria grazie alla sinergia tra la Fai-Conftrasporto regionale (la Federazione degli autotrasportatori italiani), Confcommercio Genova, Consorzio Global e Croce Bianca di Cornigliano. Nella sede di quest’ultima - in via Romolo Gessi 8 R a Cornigliano - è iniziata infatti la raccolta umanitaria, che proseguirà nelle prossime settimane, destinata alla comunità ucraina di piazza Santo Stefano, da dove ogni settimana partono i mezzi diretti verso l’Ucraina.

Sono richiesti generi alimentari a lunga conservazione, omogenizzati, latte in polvere, piatti e posate usa e getta, oltre ai farmaci e materiale sanitario quali bende, garze, acqua ossigenata e disinfettante. Tra il materiale richiesto anche coperte isotermiche e prodotti per l’igiene sia per bambini che per adulti (per info chiamare lo 010/6512760): “In un momento come quello che stiamo vivendo, qualsiasi tipo di iniziativa che possa aiutare chi si trova in estrema difficoltà è un dovere - spiega Davide Falteri, presidente di Fai Liguria -. È fondamentale avere una massima condivisione per raccogliere materiale utile per la popolazione ucraina. Un grazie speciale alla squadra della Pubblica assistenza e ai volontari per il lavoro quotidiano e l’impegno per questa iniziativa benefica che dimostra ancora una volta l’importanza del mondo del volontariato".

©RIPRODUZIONE RISERVATA