In evidenza
Sezioni
Shipping
Transport
Blog

"Contributo dell'autotrasporto all'Art? Prima serve un confronto"

“Possono esserci spazi di collaborazione, ma bisogna discuterne per trovare soluzioni che siano utili alle imprese e che soddisfino la funzione di regolazione che lo stesso organismo dovrebbe avere”. Il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè risponde così alle dichiarazioni a Zaccheo

1 minuto di lettura

Roma - “Possono esserci spazi di collaborazione, ma bisogna discuterne per trovare soluzioni che siano utili alle imprese e che soddisfino la funzione di regolazione che lo stesso organismo dovrebbe avere”. Il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè risponde così alle dichiarazioni rese ieri in audizione al Senato dal presidente dell’Authority Nicola Zaccheo in merito a una eventuale futura richiesta di contributo dal quale attualmente il mondo dell’autotrasporto è esonerato.

Zaccheo ha infatti manifestato l’intenzione di avviare un’indagine conoscitiva dei trasporti e della logistica per acquisire elementi propedeutici alla definizione di un apparato regolatorio di settore: “Prima di deliberare qualsiasi richiesta di contributi, sarebbe meglio che il presidente dell’Art avviasse un incontro preventivo con le associazioni che rappresentano il settore dei trasporti - suggerisce Uggè -. Spazi di dialogo possono esistere, ma bisogna trovare il punto d’incontro tra le nostre esigenze e quelle espresse. Nel caso questo non avvenisse, le associazioni dell’autotrasporto ribadiscono la propria contrarietà al versamento di un contributo che ritengono non sia dovuto”, conclude il presidente di Conftrasporto.

I commenti dei lettori