Nasce Prima, una nuova associazione per aggregare l'autotrasporto in Italia

Nasce una nuova associazione nel mondo dell’autotrasporto italiano. La nuova realtà, promossa da Trasportounito, si chiama Prima e si propone concretamente di aggregare tutte le associazioni e quei comitati che sul territorio nazionale rappresentano le pmi sel settore

di Matteo Dell'Antico

Genova - Nasce una nuova associazione nel mondo dell’autotrasporto italiano. La nuova realtà, promossa da Trasportounito, si chiama Prima e si propone concretamente di aggregare tutte quelle associazioni e quei comitati che sul territorio nazionale, all’interno di confederazioni della piccola e media impresa e di associazioni settoriali locali, rappresentano concretamente su strada migliaia di aziende dell’autotrasporto. Il processo di aggregazione, che già sta coinvolgendo soggetti associativi come Pmia, Confimea Federazione Trasporti, Cepi e Sati, ha come obiettivo "entro un paio di mesi di portare sotto le insegne di Prima tutti quei soggetti che effettivamente hanno come fine quello di affiancare, sostenere e difendere le imprese", sottolinea Maurizio Longo, segretario generale di Trasportounito: "Prima vuole diversificarsi in modo netto dalle associazioni note - prosegue Longo -. Quelle associazioni ormai avulse da qualsiasi contatto con le aziende, lontane dai bisogni reali delle nostre imprese che ogni giorno operano su strade e autostrade e che hanno problemi concreti, distanti anni luce da quelli di associazioni abituate a lavorare solo dalle scrivanie degli uffici".

Dietro il disegno e il progetto di Prima si colloca quindi "una filosofia associativa e di rappresentanza del tutto nuova, che si pone come obiettivo di accendere i riflettori sui reali problemi della categoria, quelli che rischiano di fare implodere il settore, ormai da anni oppresso da una crisi operativa e finanziaria che sta raggiungendo il punto di non ritorno. Esistono grandi associazioni - conclude Longo - che ormai non hanno alcun contatto con la realtà e che vantano associati che nei fatti non esistono e che certo non rappresentano". La nuova associazione opererà su tutto il territorio nazionale e nei prossimi due mesi verranno nominate le cariche interne, dalla presidenza agli organi direttivi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA