In evidenza
Blue Economy
Shipping
Transport
Blog

Ucraina-Moldavia, riapre la ferrovia chiusa da 23 anni

E' stato riaperto un importante collegamento ferroviario tra l'Ucraina e la Moldavia, chiuso dal 1999: così ha spiegato ieri il presidente del Paese sotto attacco russo, Volodymyr Zelenskiy. La linea è lunga 22 chilometri e collega Berezyne a Basarabeasca

1 minuto di lettura

Kiev - E' stato riaperto un importante collegamento ferroviario tra l'Ucraina e la Moldavia, chiuso dal 1999: così ha spiegato ieri il presidente del Paese sotto attacco russo, Volodymyr Zelenskiy. La linea è lunga 22 chilometri e collega Berezyne, nell'Ucraina Occidentale a Basarabeasca, nella Moldavia Meridionale. Il tratto ferroviario offrirà una valida rotta alternativa dal porto di Odessa al Mar Nero: "Prevediamo che saremo in grado di raggiungere un volume medio di merci in quest'area di 10 milioni di tonnellate all'anno - spiega il ministro delle Infrastrutture ucraino, Oleksandr Kubrakov -. Il ripristino di questo percorso è diventato fondamentale a seguito dei continui attacchi al ponte sull'estuario del Dnestr da parte degli occupanti russi"

Non è ancora chiaro che tipo di merce sarà coinvolta nel percorso ferroviario. Tuttavia, l'Ucraina sta cercando nuovi modi per esportare milioni di tonnellate di grano che sono stati bloccati dall'invasione russa. Per questo. come è noto, la Turchia e le Nazioni Unite hanno firmato un accordo con Russia e Ucraina per spedire grano da Odessa e da altri porti ucraini.

La riapertura della linea Berezyne-Basarabeasca potrebbe rappresentare un ulteriore passo per l'ingresso dell'Ucraina nell'Unione europea: “I nostri progetti congiunti non riguardano solo trasporti, merci e passeggeri. Ci stiamo muovendo insieme verso l'adesione all'Ue, quindi insieme stiamo costruendo un'infrastruttura europea comune" sottolinea Kubrakov.

I commenti dei lettori