In evidenza
Blue Economy
Shipping
Transport
Blog
L’allarme di Fermerci

L’energia per alimentare i treni è aumentata del 517%

Clemente Carta, presidente della FerMerci, l’associazione che riunisce gli operatori cargo ferroviari pubblici e privati, ieri al Forum Mercintreno 2022 ha lanciato l’allarme: “Il costo dell’energia elettrica per il trasporto ferroviario delle merci rischia di bloccare il settore”

1 minuto di lettura

Clemente Carta, presidente della Fermerci

 

Roma – Clemente Carta, presidente della FerMerci, l’associazione che riunisce gli operatori cargo ferroviari pubblici e privati, ieri al Forum Mercintreno 2022 ha lanciato l’allarme: “Il costo dell’aumento dell’energia elettrica per il trasporto ferroviario delle merci, rischia di bloccare il settore, gli aiuti previsti nel decreto Aiuti bis, approvato in scorsa estate, non sono sufficienti a compensare gli aumenti, si consideri che l’aumento è del 517% rispetto allo stesso periodo del 2020”.

La FerMerci continua con il coinvolgimento dei soggetti interessati, annunciando l’adesione della Assorotabili, come associato aggregato. Quest’ultima associazione rappresenta i costruttori di locomotive merci, le società di noleggio e gestione dei mezzi e i manutentori di locomotive operanti in Italia.

La Assorotabili è uno stakeholder necessario nelle prossime sfide per affrontare tutte le tematiche tecniche ed operative connesse al servizio ferroviarie; tra queste la sfida del sistema di segnalazione unico europeo (Ermts) connessa al Piano Accelerato della Rete ferroviaria italiana, le nuove normative internazionali del settore, le innovazioni tecnologiche al servizio del trasporto merci.

I commenti dei lettori