Traghetti, Stena Line presenta il piano-tagli

Londra - Stena Line , il più grande operatore di traghetti in Europa e uno dei maggiori datori di lavoro del Regno Unito, ha fissato il numero di posti di lavoro da tagliare

Londra - Stena Line , il più grande operatore di traghetti in Europa e uno dei maggiori datori di lavoro del Regno Unito, ha fissato il numero di posti di lavoro da tagliare in tutto il continente, così da riuscire a ridurre le ingenti perdite. Nautilus International, il sindacato che rappresenta gli ufficiali britannici e i marinai olandesi di tutti i gradi, ha già chiesto ed ottenuto, una data per incontrare l’azienda e comprendere bene in dettaglio l’operazione. Un portavoce della società ha però già anticipato che Stena ha in programma di tagliare 800 dei 5.800 posti di lavoro che attualmente compongono il numero dei dipendenti totali. Ma è difficile per ora individuare i paesi e le sedi in cui la scura dei tagli calerà più forte: «Siamo presenti in 10 paesi e in questo momento è difficile dire quando e dove arriveranno i licenziamenti» ha detto il portavoce di Stena Jesper Waltersson. Stena, che è attualmente in perdita, vorrebbe risparmiare, come da piano finanziario, 138 milioni di dollari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: