Crociere, Msc schiera l'ammiraglia in Cina

Virtuosa l'anno prossimo dovrà affiancare Bellissima sul mercato asiatico

di Matteo Martinuzzi

Monfalcone - Msc Crociere non lascia, ma anzi raddoppia la sua presenza in Cina. Infatti la compagnia italo-svizzera ha ufficializzato il posizionamento della nuovissima ammiraglia "Msc Virtuosa", che andrà a far compagnia nel Paese asiatico alla sorella minore "Msc Bellissima" nel corso del 2022: «L’utilizzo di due navi è un aggiornamento cruciale per la nostra strategia di sviluppo in Cina. Il dispiegamento di due delle ammiraglie della nostra flotta, inoltre è una testimonianza del nostro impegno nello sviluppo di pari passo con l’industria crocieristica cinese», ha dichiarato Helen Huang, presidente di Msc Crociere in Cina. La scelta di Ginevra di inviare anche la nave che attualmente si trova a Saint-Nazaire pronta per la consegna (che dovrebbe avvenire in aprile), mostra quanto Msc punti sul mercato cinese, nonostante la flessione riscontrata nel biennio 2018-19. Non considerando il 2020 disastrato dal coronavirus, Msc ha confermato un tendenza in atto già dal 2019, cioè quella di mandare le navi più nuove in estremo oriente.

Infatti i crocieristi cinesi sono diventati ormai molto esigenti e non si accontentano più di navi non di primo pelo. Anzi, meglio ancora se sono state concepite proprio per il loro mercato. Esempi di questa evoluzione sono la "Costa Venezia" di Costa Crociere e la "Spectrum of the Seas" di Royal Caribbean International, che hanno debuttato fresche di cantiere nell’ultimo anno pre-pandemia: «Per Msc Crociere la Cina è un mercato strategico. Sebbene come settore ci troviamo di fronte alle sfide della pandemia, la nostra fiducia nel potenziale del mercato crocieristico cinese rimane incrollabile. Guardando al futuro, crediamo che la Cina sia ancora una terra promettente per la crescita del settore delle crociere e speriamo di portare nuove prospettive con il dispiegamento delle nostre due ammiraglie in questo mercato, per supportare la ripresa del settore» dice Huang. D'altronde la crescita in Cina di Msc nell’ultimo quinquennio è stata costante. Ha iniziato nel 2016 con "Lirica" (65 mila tonnellate di stazza lorda), sostituita poi da "Splendida" (137 mila ts) e infine con "Bellissima" (171 mila tsl). Con l’aggiunta a quest’ultima di "Virtuosa" (181 mila). l’offerta cinese della compagnia di Gianluigi Aponte sarà di 9.376 letti bassi.

Le unità di classe Meraviglia, oltre ad essere di ultima generazione, sono tagliate sulla domanda del pubblico orientale. Infatti sono navi “chiuse” verso il loro interno (a differenza della classe “Seaside) e quindi adatte ai climi più freddi, con una piscina con copertura retrattile. Inoltre queste navi sono dotate di un ampio casinò, di una vasta area commerciale, e ovviamente possono vantare un ristorante asiatico.