Gli animalisti denunciano una nave che trasporta animali vivi: è ferma al largo della Sardegna

La Karim Allah attualmente si trova in rada al largo di Cagliari

Roma - Una nave partita dalla Spagna carica di animali vivi è stata rifiutata in Libia per via di una malattia zoonotica e ora migliaia di animali si trovano al largo delle coste italiane senza una destinazione, in viaggio in condizioni terribili da oltre due mesi. Una seconda nave, anch'essa partita dalla Spagna, è stata rifiutata in Libia per gli stessi motivi e si trova ora al largo di Cipro dopo settimane di navigazione senza meta. Entrambe le navi - partite da porti spagnoli - viaggiano molto probabilmente con animali a bordo: si tratta delle navi Elbeik, che trasporta 1.776 bovini, e Karim Allah che trasporta 895 bovini. Entrambe sono approvate dall'Unione Europea con certificato per il trasporto di animali vivi nell'Ue, in particolare dalla Croazia e dalla Romania. Lo denunciano la Animal Welfare Foundation, Animal Equality ed Enpa - assistite dallo studio Conte & Giacomini - che hanno deciso di procedere contro una delle due navi, la Karim Allah, che attualmente si trova in rada al largo di Cagliari, e di segnalare la situazione al ministero della salute, alla Procura della Repubblica di Cagliari e capitaneria di porto di Cagliari, e chiedere un intervento urgente della capitaneria di porto e di un veterinario competente.

La nave infatti avrebbe dichiarato alle autorità sarde di trasportare solo mangimi, quando solo pochi giorni fa aveva dichiarato invece alle autorità portuali di Augusta, in Sicilia, di trasportare animali vivi. «I casi sono due: o la nave sta mentendo e quindi trasporta in condizioni agghiaccianti da mesi migliaia di bovini rilasciando dichiarazioni false, oppure ha scaricato in mare i corpi degli animali morti durante il viaggio. In entrambi i casi si tratta di violazioni gravissime», dichiarano le associazioni che chiedono un intervento immediato delle autorità italiane.