Fincantieri consegna la decima nave a Silversea

In flotta arriva Silver Dawn, costruita ad Ancona

di Matteo Martinuzzi

Monfalcone - "Silver Dawn", decima nave della flotta di Silversea, è stata consegnata dallo stabilimento Fincantieri di Ancona. Si tratta della terza e ultima unità di classe Muse, quindi si può fare un bilancio finale di questa serie di navi che sono state apprezzate dall’esigente clientela della compagnia monegasca. Questo progetto, concepito da Roberto Martinoli e dai progettisti di Fincantieri, ha ridefinito l'intero segmento delle crociere di lusso. Infatti durante l’intima cerimonia è stato rimarcato, anche dall’amministratore delegato del gruppo Royal Caribbean, Richard Fain, in collegamento da remoto, come "Silver Muse" sia divenuta in poco tempo il riferimento dell'intera categoria. Questo aspetto rappresenta un successo sia della leadership italiana di Martinoli, che dell’ingegno manifatturiero nazionale.

Una particolare citazione va fatta nei confronti dello stabilimento dorico che ha completato la nuova nave nei tempi previsti con un livello di finiture eccezionali quando, di solito spesso, le nuove unità escono dai cantieri con decine di remarks da chiudere: «Con la splendida "Silver Dawn", decima nave della nostra flotta, abbiamo raggiunto un enorme traguardo nella missione di portare i nostri ospiti nel mondo del lusso - dice Martinoli, presidente e amministratore delegato di Silversea Cruises -. Oltre agli sforzi instancabili dei team di Fincantieri e Silversea Cruises, vorrei riconoscere il grande contributo di Royal Caribbean Group. Sono grato per il loro continuo supporto, che si è dimostrato ancora una volta prezioso. "Silver Dawn" rappresenta un’evoluzione della crociera di lusso. Si basa sulle innovazioni delle navi gemelle, "Silver Moon" e "Silver Muse", con Otium, il nostro nuovo programma di benessere. Con "Silver Dawn", ribadiamo la nostra posizione di leader nelle crociere ultra-lusso. Non vedo l’ora di accogliere i nostri ospiti a bordo a partire dalla primavera del 2022». Infatti la nuova nave, lasciato il cantiere, non entrerà subito in servizio attivo ma raggiungerà Civitavecchia preparandosi a svernare nel Mediterraneo in attesa di ospitare i primi passeggeri l’anno prossimo. Si tratta della quarta nave nata dalla lunga collaborazione tra Silversea e Fincantieri: “Dawn” stazza circa 40 mila tonnellate e può ospitare appena 596 ospiti su base doppia in 298 suite con vista sul mare, il 96% delle quali con balcone privato.

Va inoltre sottolineato il notevole rapporto equipaggio/ospite di 1:1.45. Come ricorda Martinoli, la novità di questa unità rispetto alle precedenti è la ridefinizione del centro benessere concepito con nuovi parametri. In conclusione, con un po’ di curiosità sulla sua realizzazione: in totale oltre 390 aziende hanno contribuito alla costruzione di “Dawn”. Nei mesi di punta una media di 1.000 professionisti hanno lavorato contemporaneamente a bordo. Per la sua realizzazione sono state tagliate oltre 15 mila lamiere e profili d’acciaio, sono stati applicati circa 95 mila litri di vernice e 18 appaltatori hanno installato circa 1,6 milioni di metri di cavo elettrico.