Genova, stasera la cerimonia commemorativa

Genova - Una Santa Messa, le deposizioni delle corone in mare e il suono delle sirene delle navi. La cerimonia ufficiale per il quinto anniversario della tragedia di Molo Giano scatterà stasera alle 21.00 quando nelle cappella della Capitaneria di Porto sarà celebrata una Messa per i nove caduti

primopiano

di T. Freg.

Genova - Una Santa Messa, le deposizioni delle corone in mare e il suono delle sirene delle navi. La cerimonia ufficiale per il quinto anniversario della tragedia di Molo Giano scatterà stasera alle 21.00 quando nelle cappella della Capitaneria di Porto sarà celebrata una Messa per i nove caduti. Quindi la commemorazione si sposterà nello specchio antistante Molo Giano dove alla presenza delle autorità cittadine - ha confermato la sua presenza anche il sindaco Marco Bucci - si renderà omaggio alle vittime. L’associazione “Marittimi Marina Mercantile” che ha sede a Genova nel centro storico ha organizzato un corteo con fiaccolata che dovrebbe partire alle 22 dalla sede della Capitaneria per raggiungere il luogo della tragedia. Sulla questione del corteo ieri è scoppiata una polemica. Adele Chiello, madre di Giuseppe Tusa, una delle vittime, ha annunciato su Facebook come le autorità abbiano «vietato l’uso delle fiaccole e degli stendardi». «Vogliono costringerci ad un corteo muto e silenzioso - ha denunciato Adele Chiello al Secolo XIX - la memoria fa paura e il silenzio di Genova su questa tragedia è totale, sconvolgente». Da Capitaneria di Porto e Autorità Portuale precisano però, di non aver posto alcuna limitazione al corteo. «Abbiamo chiesto approfondimenti - viene spiegato - perchè trattandosi di una manifestazione che avverrà in area portuale occorre l’identificazione dei partecipanti per motivi di sicurezza. Non ci sono divieti all’uso di fiaccole e di stendardi». Il corteo sarà scortato da militari e accompagnato fino a Molo Giano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: