Tecnologia, IB acquisita dal gruppo norvegese Arribatec

Nata nel 1983 IB è specializzata nella progettazione e realizzazione di software avanzati per la gestione navale e intelligenza artificiale nel settore del controllo della flotta

Genova - Operazione importante per la società ligure IB che entra a far parte di un network internazionale e punta con decisione sull'intelligenza artificiale applicata alle navi. L'azienda informatica Italia con sede a Rapallo infatti è stata acquisita dal gruppo norvegese Arribatec, recentemente quotato alla Borsa di Oslo.

Nata nel 1983 IB è specializzata nella progettazione e realizzazione di software avanzati per la gestione navale e intelligenza artificiale nel settore del controllo della flotta. L'acquisizione è il risultato della collaborazione tra Giampiero Soncini, nota personalità nel campo dell'alta informatica applicata al settore navale, e Per Ronny Stav, ceo di Arribatec. IB ha una forza lavoro di 85 dipendenti, ha un ufficio operativo a Miami e uno a Cipro, dove nei prossimi giorni verrà presentato uno dei prototipi della sala di controllo IB Fleet, per il controllo remoto di tutte le funzioni tecniche e di navigazione delle navi, dall'ufficio tecnico gestionale di terra.

«I piani strategici per la nuova IB a trazione norvegese, che puntano fortemente alla rapida espansione sui mercati internazionali, includono l'apertura immediata di un ufficio operativo a Leer, in Germania, e di un secondo a Singapore», spiega l'azienda ligure in un comunicato. IB negli ultimi quattro anni di intenso lavoro e pesanti investimenti ha sviluppato uno dei primi sistemi di monitoraggio remoto della nave, consentendo la visualizzazione di tutte le funzioni della nave negli uffici di terra.

«Il nostro obiettivo - sottolinea Giampiero Soncini, ceo della nuova IB - è duplice: da un lato, allargare l'orizzonte del nostro mercato di riferimento, destinato a diventare veramente globale; dall'altro, affinare ulteriormente la già altissima qualità del software di IB». Stav, ceo di Arribatec, sottolinea un aspetto: «L'acquisizione di IB fa parte della nostra intensa strategia di espansione all'estero e nei settori delle trasporto marittimo e del oil&gas».

©RIPRODUZIONE RISERVATA