A Genova la maxi-conferenza sul gas

Genova - Il Forum internazionale "Gnl nel corridoio Euro-Mediterraneo e ruolo del sistema logistico di Genova e Liguria", promosso dalla Città Metropolitana di Genova e dalla Regione Liguria con il supporto progettuale e organizzativo di ConferenzaGnl è in programma il 19 e 20 novembre, in diretta su Internet da Palazzo Doria Spinola, Sala del Consiglio metropolitano di Genova

Genova - Il Forum internazionale "Gnl nel corridoio Euro-Mediterraneo e ruolo del sistema logistico di Genova e Liguria", promosso dalla Città Metropolitana di Genova e dalla Regione Liguria con il supporto progettuale e organizzativo di ConferenzaGnl è in programma il 19 e 20 novembre, in diretta su Internet da Palazzo Doria Spinola, Sala del Consiglio metropolitano di Genova. Ricca la platea di relatori invitati a intervenire. Lavori al via giovedì 19 novembre con le sessioni mattutine dedicate al tema dell’impiego del gas naturale liquefatto nel settore del trasporto marittimo in una prospettiva globale. Rappresentanti delle principali organizzazioni marittime nazionali e internazionali, autorità portuali, istituzioni pubbliche locali ed europee, saranno chiamati a intervenire per discutere di realtà e prospettive sull’uso del gas naturale liquefatto nel settore marittimo.

Nel pomeriggio spazio al tema delle infrastrutture per il Gnl di piccola taglia con un focus sullo stato dell’arte della filiera industriale e il suo racconto attraverso la proposizione di interviste ai protagonisti del settore. Previsti gli interventi di rappresentanti delle principali aziende leader di mercato, per fotografare gli sviluppi della filiera attraverso la realizzazione di progetti esistenti e la presentazione di nuove tappe. La giornata di venerdì 20 novembre aprirà registrando gli interventi dei rappresentati delle principali associazioni e federazioni di settore, nonché di esperti e docenti universitari attorno ai rapporti e le interconnessioni che caratterizzano il trasporto e il commercio del Gnl, oltre che sulle possibilità dettate dall’abbandono di combustibili fossili a favore del biogas ad impatto climatico neutro.

Infine, le sessioni del pomeriggio contribuiranno a disegnare le prospettive del Gnl per Genova e Liguria in un’ottica di snodo energetico e logistico di valore europeo, attraverso un confronto sulle regole e i programmi di collaborazione internazionale. In questo contesto sono previsti interventi di rappresentanti del comparto marittimo ligure, delle autorità locali e delle istituzioni europee. L’Alto Tirreno e il sistema genovese e ligure di trasporti e collegamenti rappresentano infatti un corridoio efficiente per le relazioni tra Mediterraneo e l’Europa Centro-Settentrionale ai fini del raggiungimento degli obiettivi di risposta al cambiamento climatico globale e per la sicurezza degli approvvigionamenti energetici.

Il Forum internazionale sarà trasmesso in diretta streaming con servizio di traduzione simultanea in inglese e francese, e fornirà una base scientifica sulle prospettive di mercato, tecnologiche e imprenditoriali del Gnl. Saranno presentati, inoltre, i risultati delle attività di ricerca internazionali (Signal e Promo-Gnl), svolti nell’ambito del programma europeo Interreg Marittimo Italia-Francia 2014-2020: “Con questo Forum Internazionale, nato dal tavolo di lavoro istituzionale sul Gnl voluto dalla Città metropolitana di Genova - dichiara Claudio Garbarino, consigliere metropolitano con delega al Piano Strategico - si vuole dimostrare che Genova, con il suo porto e il territorio che la circonda, può costituire, insieme all’intero sistema regionale, uno snodo fondamentale della logistica a basso impatto ambientale verso l’Europa Centro-Settentrionale e viceversa". Per Andrea Benveduti, assessore allo Sviluppo economico della Regione Liguria, "il Gnl è una delle opportunità migliori per rispondere alle esigenze di riduzione delle emissioni inquinanti, previste dalle direttive internazionali e comunitarie. La domanda crescente di impiego come carburante alternativo, certifica la bontà delle operazioni avviate da Regione Liguria - di comune accordo con gli altri enti firmatari dell'intesa sottoscritta a dicembre scorso - nell'individuazione di una rete di distribuzione in Liguria. La due giorni di Forum Internazionale è un'ulteriore occasione di confronto, che si aggiunge alle iniziative comunitarie che come Regione abbiamo in passato portato avanti, per farne conoscere - anche ai non addetti - i vantaggi di utilizzo, sia in termini ambientali che di sicurezza".

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: