Una nuova generazione di cime per Maersk

Copenaghen - Ap Moeller-Maersk ha annunciato che inizierà a introdurre sulle proprie navi le innovative funi di ormeggio Snap Back Arrestor (Sba) per mantenere le navi ancorate in porto durante le operazioni di carico e scarico: “L'ormeggio è uno degli aspetti più pericolosi delle operazioni portuali e navali. Una cima che si rompe ha un rilascio di energia che può causare uno sbandamento fino a 800 chilometri orari.

Copenaghen - Ap Moeller-Maersk ha annunciato che inizierà a introdurre sulle proprie navi le innovative funi di ormeggio Snap Back Arrestor (Sba) per mantenere le navi ancorate in porto durante le operazioni di carico e scarico: “L'ormeggio è uno degli aspetti più pericolosi delle operazioni portuali e navali. Quando la fune di ormeggio che mantiene attraccata una nave si rompe, l'improvviso rilascio di energia può causare uno sbandamento della cima fino a una velocità di 800 chilometri all'ora" fanno sapere dal gruppo danese.

Per questo, la Maersk ha scelto il produttore norvegese Timm Ropes, che offre una nuova tecnologia con un nucleo speciale, che si allunga più della cima che lo circonda, permettendo di assorbire meglio l'elevato livello di energia che si genera durante la rottura del cavo.

Di conseguenza, invece di allentarsi in modo imprevedibile ad alta velocità, una fune Sba, nel malaugurato caso di una rottura, cade semplicemente a terra. Le nuove cime saranno dotate di una striscia blu che renderà più facile per gli operatori rilevare eventuali danni o pieghe che potrebbero generarne una possibile rottura.

"Questa è un'altra caratteristica visiva sviluppata per migliorare la sicurezza delle persone che lavorano nel nostro settore" dicono dal gruppo. Le navi Maersk hanno partecipato per nove mesi a un programma pilota per verificare le condizioni operative delle nuove cime, che sono state testate su navi di dimensioni diverse. Ogni anno, Maersk acquista e sostituisce quasi 1.000 cime d'ormeggio, per un costo di circa due milioni di dollari. Ognuna di queste ha un periodo di validità di cinque anni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: