Shipmanagement e digitalizzazione nel futuro di VOS

“Oltre al nostro tradizionale core business imperniato sulla gestione integrata di mezzi navali di proprietà del gruppo Vroon – dichiara l’amministratore delegato di VOS Srl, Andrea Cavo – stiamo lavorando ad un ampliamento delle nostre attività"

Genova - Vroon Offshore Services, filiale italiana del omonimo gruppo internazionale che controlla una flotta di circa 150 unità, riorganizza le proprie attività e guarda allo shipmanagement per conto terzi. La compagnia genovese oggi ha una flotta di 17 supply vessels impiegate nel comparto offshore in Mediterraneo, mar Nero, mar Rosso e Mozambico.

“Oltre al nostro tradizionale core business imperniato sulla gestione integrata di mezzi navali di proprietà del gruppo Vroon – dichiara l’amministratore delegato di VOS Srl, Andrea Cavo – stiamo lavorando ad un ampliamento delle nostre attività con l’obiettivo di mettere al servizio di altri operatori ed istituti finanziari la nostra conoscenza del mercato offshore in un’ottica di economia di scala che un gruppo come il nostro è in grado di garantire”. Rimanendo alle nuove sfide che attendono nell’immediato futuro VOS da segnalare infine quella della digitalizzazione che coinvolge prevalentemente la gestione tecnica della flotta come conferma il Direttore Ship Management, Cristiano Vattuone ricordando che negli ultimi mesi, grazie alla collaborazione avviata con il Rina, sono state assegnate a due navi della flotta (VOS Hestia e VOS Thalassa le notazioni di Classe “Remote” e “Cyber Security”. Ulteriori approfondimenti sulle strategie della compagnia genovese saranno presentati in un servizio nel prossimo numero del Magazine TTM-Tecnologie Trasporti Mare in uscita a fine ottobre.

©RIPRODUZIONE RISERVATA