Lauro: "Scommetto sull'eolico. Fincantieri? Dialoghi avviati" / L'INTERVISTA

C’è tempo fino al 2024, quando i cantieri coreani Daewoo gli consegneranno la prima unità per l’installazione di turbine a vento (Wind Turbine Installation Vessel, Wtiv) e contemporaneamente entreranno in servizio le prime pale con potenza superiore ai 15 megawatt, la prossima generazione per questo segmento di fonti rinnovabili

di Alberto Quarati

Genova - «Ci sarà bisogno di un nuovo nome? Beh, sì… è una delle questioni sul tavolo». Scorpio Bulkers rischia di essere fuorviante, per una compagnia di navigazione che progetta di passare dal trasporto del carbone all’installazione di pale eoliche in mezzo al mare. Ha messo in agenda anche questo – oltre alla vendita delle 50 navi in flotta - Emanuele Lauro, amministratore delegato e azionista di riferimento della società quotata a New York. C’è tempo fino al 2024, quando i cantieri coreani Daewoo gli consegneranno la prima unità per l’installazione di turbine a vento (Wind Turbine Installation Vessel, Wtiv) e contemporaneamente entreranno in servizio le prime pale con potenza superiore ai 15 megawatt, la prossima generazione per questo segmento di fonti rinnovabili.
Leggi l'intervista integrale

©RIPRODUZIONE RISERVATA