In evidenza
Blue Economy
Shipping
Transport
Blog

Flotta Grimaldi, arriva la "Eco Malta"

Napoli - Giro di boa per la consegna delle navi della classe Grimaldi Green 5th Generation (GG5G). Il gruppo Grimaldi ha preso ieri in consegna la "Eco Malta", sesta di 12 unità altamente tecnologiche commissionate al cantiere cinese Jinling di Nanjing

1 minuto di lettura

Napoli - Giro di boa per la consegna delle navi della classe Grimaldi Green 5th Generation (GG5G). Il gruppo Grimaldi ha preso ieri in consegna la "Eco Malta", sesta di 12 unità altamente tecnologiche commissionate al cantiere cinese Jinling di Nanjing. Grazie al loro design unico, le navi GG5G non sono solo le più grandi unità ro-ro al mondo per il trasporto marittimo di corto raggio, ma anche le più verdi. Come le cinque navi gemelle già consegnate ed impiegate nel Mediterraneo, la "Eco Malta" batte bandiera italiana, è lunga 238 metri e larga 34 metri, ha una stazza lorda di 67 mila tonnellate ed una velocità di crociera di 20,8 nodi. La capacità di carico dei suoi sette ponti, di cui due mobili, è doppia rispetto a quella della precedente classe di navi ro-ro impiegate dal gruppo Grimaldi per il trasporto di merci di corto raggio: la nave può infatti trasportare 7.800 metri lineari di merci rotabili, pari a circa 500 semirimorchi e 180 automobili.

L’aumento di capacità non incide però sui consumi di carburante, grazie all’adozione di numerose soluzioni tecnologiche altamente innovative che ottimizzano i consumi e le prestazioni della nave: a parità di velocità infatti la "Eco Malta" consuma la stessa quantità di carburante rispetto alle navi ro-ro della precedente generazione, ed è dunque in grado di dimezzare le emissioni di anidride carbonica per unità trasportata. Durante la sosta in porto, la "Eco Malta" è capace di azzerare le sue emissioni utilizzando l’energia elettrica immagazzinata da mega batterie al litio dalla potenza totale di cinque megawatt all'ora; queste ultime ricaricano durante la navigazione grazie agli shaft generator e a 350 metri quadrati di pannelli solari. La nave è inoltre dotata di motori di ultima generazione controllati elettronicamente e di un impianto di depurazione dei gas di scarico per l’abbattimento delle emissioni di zolfo e particolato: “La transizione green necessita di grande impegno e continui investimenti, e nell’ambito dello shipping il nostro Gruppo si muove da anni in maniera decisa e spedita in questa direzione - spiega Emanuele Grimaldi, amministratore delegato della compagnia armatoriale partenopea -. La vera sostenibilità impone di soddisfare efficacemente le necessità del mercato riducendo al minimo l’impatto ambientale: è questo il risultato a cui puntiamo attraverso l’integrazione nella nostra flotta di navi al tempo stesso più capienti e più ecofriendly, proprio come la 'Eco Malta'". Una volta giunta dalla Cina, la Eco Malta sarà impiegata per potenziare ulteriormente il servizio ro-ro tra l’Italia settentrionale (Livorno, Savona) e la Spagna meridionale (Barcellona, Valencia), sul quale attualmente sono già operano anche le tre unità gemelle "Eco Savona", "Eco Valencia" ed "Eco Barcelona".

I commenti dei lettori