Miami, Fincantieri ha iniziato la costruzione del terminal crociere Msc: sarà il più grande degli Usa

L'opera prevede un investimento di 350 milioni di euro; il finanziamento dell'operazione è stato emesso da Intesa Sanpaolo e Cdp a favore di Msc.

Il rendering del terminal Msc di Miami

Miami - E' iniziata oggi a Miami, con la posa della prima pietra, la costruzione del nuovo Terminal di Msc Crociere. L'opera, realizzata da Fincantieri Infrastructure, sarà il terminal più grande e all'avanguardia degli Stati Uniti, nonché uno dei principali su scala internazionale, e potrà ospitare contemporaneamente fino a tre navi di nuova generazione e a ridotto impatto ambientale, come le future navi a gas naturale liquefatto (Gnl) di Msc Crociere destinate ad entrare in servizio nei prossimi mesi, movimentando fino a 36.000 passeggeri al giorno.

L'opera prevede un investimento di 350 milioni di euro; il finanziamento dell'operazione è stato emesso da Intesa Sanpaolo e Cdp a favore di Msc. Il prestito à garantito da Sace, con il contributo di Simest per la stabilizzazione del tasso e il contributo in conto interessi. 

Pierfrancesco Vago, Executive Chairman Msc Cruises, ha dichiarato: "Questa iniziativa rappresenta un'ulteriore importante tappa della collaborazione proficua e di lunga data tra Msc e Fincantieri. Siamo partner - insieme ad altri primari attori economici del "Sistema Italia" come IntesaSanpaolo, CDP, Sace e Simest - di un progetto che rende onore al "saper fare" e alle capacità ingegneristiche italiane nel mondo, chiamate a cimentarsi sul mercato crocieristico americano. Sarà il terminal più grande e tecnologicamente avanzato degli Stati Uniti, nuovo punto di riferimento del settore, nonché uno degli investimenti più significativi fatti a Miami. E consentirà alla nostra compagnia di rafforzarsi e di crescere ulteriormente nel mercato crocieristico più importante e competitivo al mondo".

Giuseppe Bono, amministratore delegato Fincantieri, ha dichiarato: "L'avvio dei lavori per questa grande opera è il coronamento di quanto fatto negli ultimi anni dal nostro gruppo. Siamo stati capaci di consolidare ulteriormente il rapporto con Msc, basato su innovazione e costante miglioramento, e in parallelo abbiamo intrapreso iniziative di business che ci hanno permesso l'allargamento delle nostre competenze anche per offrire ai nostri clienti prodotti e servizi all'avanguardia. Questo nuovo terminal avveniristico sarà dunque non solo l'espressione migliore del made in Italy, ma anche del successo delle nostre strategie aziendali".

©RIPRODUZIONE RISERVATA