In evidenza
Sezioni
Shipping
Transport
Blog

One entra in Assagenti

Il consiglio di Assagenti ha accolto all’unanimità la domanda di adesione di Ocean Network Express (One), l'operatore nato nel 2018 dal consolidamento delle attività di trasporto marittimo contenitori delle principali compagnie armatoriali giapponesi Mol, Nyk e “K” Line

1 minuto di lettura
(afp)

Genova - Il consiglio di Assagenti ha accolto all’unanimità la domanda di adesione di Ocean Network Express (One), l'operatore nato nel 2018 dal consolidamento delle attività di trasporto marittimo contenitori delle principali compagnie armatoriali giapponesi Mol, Nyk e “K” Line. Attualmente One si colloca come sesto carrier del mondo container con una flotta combinata di 208 navi, e una ampia gamma di servizi, ha supportato l’industria italiana movimentando nell’anno 2021 oltre 250 mila teu nei principali porti italiani.

Con quartier generale a Singapore e ufficio regionale a Londra, One Italia è presente su Genova con un ufficio commerciale ed operativo che conta oltre 100 dipendenti. Per Angelo Chiarlo, responsabile di One Italia, spiega come uno dei valori di One, sia "quello di fare parte del tessuto sociale dell’area dove svolgiamo il nostro business e contribuire allo sviluppo. Penso sia venuto finalmente il momento per One di fare parte dell’Associazione che raggruppa tutti gli operatori dello shipping a Genova, nelle loro diverse forme”.

Paolo Pessina, presidente di Assagenti esprime soddisfazione e dà il benvenuto a nome suo e del consiglio al nuovo associato One: “Siamo onorati di poter da oggi collaborare con uno dei gruppi armatoriali più importanti al mondo del trasporto marittimo. One costituisce per Assagenti un nuovo e fondamentale tassello nella strategia di ampliamento della compagine associativa intrapresa nell’ultimo biennio confermando come la nostra associazione sia di fatto un punto di riferimento e di sintesi per tutto lo shipping genovese". “Non vogliamo semplicemente essere ammessi in questa grande famiglia - conclude poi Chiarlo - ma intendiamo prendere parte direttamente alle attività di Assagenti, mettere a disposizione la nostra professionalità e con spirito di collaborazione, contribuire a renderla ancora più forte”.

I commenti dei lettori