Navigo, in arrivo 50 nuovi soci

Aumento del capitale sociale di Navigo, centro servizi per l’innovazione e la nautica e approvazione del bilancio consuntivo del 2021. È quanto è stato deliberato dall’assemblea dei soci che si è tenuta nei giorni scorsi a Viareggio

Viareggio - Aumento del capitale sociale di Navigo, centro servizi per l’innovazione e la nautica e approvazione del bilancio consuntivo del 2021. È quanto è stato deliberato dall’assemblea dei soci che si è tenuta nei giorni scorsi a Viareggio. Il capitale sociale passa da 197 mila a 250 mila euro con scadenza al 31 dicembre 2023 per la sottoscrizione. Un risultato che porterà, secondo le previsioni del consiglio d'amministrazione guidato dalla presidente Katia Balducci, all’ingresso di 50 nuovi soci per un totale di 200 imprese direttamente aderenti. Un ottimo dato è quello del bilancio consuntivo 2021 che chiude con un fatturato di 1,3 milioni di euro, proveniente per oltre l’80% dai servizi offerti alle imprese socie e non e, con un aumento del 40% dei ricavi e il raddoppio degli utili.

Oltre agli incontri di lavoro e all'organizzazione di appuntamenti per favorire le aziende nell’ingresso sul mercato nautico e dello yachting, Navigo offre servizi di digitalizzazione, internazionalizzazione, analisi dati, gestione temporanea e di settore anche per distretti nautici di altre regioni, oltre la Toscana. Sul fronte della progettazione, Navigo opera su differenti livelli con particolare attenzione verso i temi della digitalizzazione, della sostenibilità e su azioni di miglioramento e qualificazione aziendale. I focus di progetti europei sono rivolti al noleggio verde, professioni strategiche, mezzi e automazione; i progetti nazionali portati avanti riguardano boa intelligente, miglioramento scafi e fluidodinamica; i progetti regionali su digitalizzazione piattaforme, sistemi di tracciabilità, strumenti di miglioramento rotte e nuovi materiali.

Nel corso dell’assemblea, sono stati illustrati i dati di fine ciclo progettuale delle attività del distretto tecnologico per la Nautica e la portualità toscana, gestito da Rete Penta di cui Navigo è capofila, con i risultati di 2.000 incontri B2b, dalla fabbrica al business, dalla ricerca al business organizzati e 15 milioni di progetti finanziati. Tra le novità annunciate nel corso dell’assemblea, la nascita d Navigo International, settore della società che sarà dedicato allo sviluppo di Superyacht Cluster Matching per favorire la collaborazione tra imprese della fornitura e cantieri navali di contesti europei, quali l’Olanda, come organizzato in passato, e la Germania - di prossima organizzazione e Navigo Cyber dedicato alla fornitura al monitoraggio, analisi e servizi di cybersicurezza per le aziende: “In questi anni, compreso il periodo pandemico, la strategia del cda con il sostegno dell’assemblea dei soci - spiega Balducci - è stata quella di ampliare l’offerta dei servizi rivolti sia a soci che ad imprese e ad altri distretti diversificando e aggiungendo maggiori azioni su digitalizzazione, internazionalizzazione, riassetto organizzativo e temporary management. I risultati fin qui raggiunti sono motivo di orgoglio e frutto del lavoro di una squadra professionale e coesa”. “L’aumento del capitale sociale, dopo 15 anni dalla nascita della società - sottolinea Pietro Angelini, direttore generale di Navigo - è un elemento significativo che porterà animazione per l’ingresso di nuovi soci e andrà a generare una nuova stagione di reti, progetti e risultati. Navigo registra un aumento dei servizi internazionali, il miglioramento delle performance della società sia in termini di fornitura di servizi che di progettualità al massimo storico”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA