Costa, crociere ferme sino al 31 luglio

Genova - All'indomani dell'audizione in commissione al Senato, la compagnia di navigazione italiana Costa Crociere annuncia la prosecuzione del fermo alle rotte per le proprie navi fino al 31 luglio: «La decisione - spiegano dal quartier generale genovese - è legata all'incertezza sulla graduale riapertura dei porti alle navi da crociera»

Genova - All'indomani dell'audizione in commissione al Senato, la compagnia di navigazione italiana Costa Crociere annuncia la prosecuzione del fermo alle rotte per le proprie navi fino al 31 luglio: «La decisione - spiegano dal quartier generale genovese - è legata all'incertezza sulla graduale riapertura dei porti alle navi da crociera e le restrizioni che potrebbero essere ancora in atto per gli spostamenti delle persone in relazione alla pandemia globale di coronavirus». Costa assicura che «sta provvedendo a informare sia gli agenti di viaggio sia i clienti interessati dai cambiamenti, ai quali verrà garantita una riprotezione secondo quanto stabilito dalla normativa applicabile, che offre la maggiore garanzia in questa situazione di contingenza». Proprio ieri, il direttore generale della compagnia, Neil Palomba, aveva chiesto al parlamento regole sanitarie omogenee in tutti i porti italiani.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: