Crociere, Hurtigruten esce dal lockdown: ripartita la prima nave

Il mondo "senza crociere” è durato davvero poco e si spera che la ripartenza del piccolo “postale” norvegese sia il primo passo per la ripresa di un settore trainante dell’economia turistica a livello mondiale

di Matteo Martinuzzi

Trieste - È salpata lo scorso 16 giugno dal porto norvegese di Bergen, la Finnmarken di Hurtigruten, per la prima crociera “post emergenza coronavirus” che rappresenta simbolicamente l’inizio della graduale ripartenza del settore. A bordo dell’unità da 540 letti bassi sono imbracati circa 200 ospiti, principalmente norvegesi e danesi, per un viaggio di 12 giorni (con 34 scali) verso Kirkenes. Ricordiamo che questa nave, lunga 138 metri e larga 21 metri, è in grado di accogliere un massimo di 919 ospiti. Ha una stazza lorda di 15.690 tonnellate e all’inizio di quest’anno ha subito il più grande rinnovamento nella storia della compagnia. Tutte le aree pubbliche e le cabine sono state riviste e nuove suite sono state aggiunte sul ponte superiore. Sono così passati solo pochi giorni dallo sbarco a Bremerhaven degli ultimi 8 passeggeri che navigavano ancora a bordo dell’Artania della compagnia tedesca Phoenix Reisen. Il mondo "senza crociere” è durato davvero poco e si spera che la ripartenza del piccolo “postale” norvegese sia il primo passo per la ripresa di un settore trainante dell’economia turistica a livello mondiale.

«Negli ultimi mesi, nelle ultime settimane, giorni ed ore non abbiamo fatto altro che prepararci per questo momento» ha dichiarato un portavoce di Hurtigruten. «In stretta collaborazione con l’Istituto norvegese di sanità pubblica e altri esperti, abbiamo adottato nuove e rigorose procedure in materia di salute e sicurezza. Abbiamo lavorato sodo per garantire viaggi sicuri sia per gli ospiti che per l’equipaggio e allo stesso tempo garantire che tutti possano godere appieno dell’esperienza a bordo». I nuovi protocolli sanitari prevedono la drastica diminuzione della capacità di ogni nave: Hurtigruten infatti ha annunciato che per questa stagione estiva solo il 50% della capacità delle navi potrà essere occupata. Inoltre le nuove linee guida prevedono una nuova autocertificazione sanitaria pre-imbarco, segnaletica per il distanziamento sociale, ristorazione con servizio esclusivamente al tavolo, nuove rigorose norme igieniche e di pulizia. Questa ripartenza è stata possibile perchè la Norvegia ha ripristinato dal 15 giugno la libera circolazione sul suo territorio di cittadini dell'Unione nordica (Finlandia, Islanda, Danimarca, Isole Fær Øer, Groenlandia) ad eccezione della Svezia, ancora gravemente colpita dal Covid-19. Questa settimana, altre tre navi (Trollfjord, Midnatsol e Richard With) salperanno per le crociere “coastal express”. Inoltre Hurtigruten ha annunciato la partenza da Amburgo del Fridtjof Nansen il 26 giugno.

Questa crociera, destinata esclusivamente al pubblico tedesco, durerà 15 giorni lungo la costa norvegese. Il viaggio dovrebbe concentrarsi esclusivamente sull’osservazione dei fiordi dalla nave, poiché i cittadini tedeschi non sono ancora autorizzati ad entrare nel territorio norvegese. Dovrebbero esserci sei di questi viaggi tra il 26 giugno e il 4 settembre. Il Roald Amundsen invece dovrebbe iniziare la sua stagione da Tromsø per crociere di 7 giorni verso l’isola di Spitsbergen nell’arcipelago delle Svalbard. Infatti il governo norvegese ha autorizzato anche la ripresa dei viaggi di spedizione alla volta di queste pittoresche isole a patto che tutti gli operatori del settore adottino nuovi e rigidi protocolli sanitari volti a contrastare la diffusione del Covid-19; questi dovranno poi passare al vaglio del Governatore delle Svalbard che avrà la facoltà di approvarle in pieno o richiederne la modifica. Nel corso dell’estate potremmo vedere altri operatori rimettere in moto qualcuna delle proprie navi, i canditati in pole position sono Tui Cruises (per crociere di 3/4 giorni nel Mare del Nord e nel Baltico) e le nostrane Costa Crociere e MSC Crociere (per viaggi di prossimità solamente in Italia).

©RIPRODUZIONE RISERVATA