Nuovo protocollo sanitario per Virgin Voyages

Monfalcone - In attesa della ripartenza delle crociere, anche Virgin Voyages ha rivisto i propri protocolli sanitari per permettere ai propri passeggeri di viaggiare con la "Scarlet Lady" senza patemi. Quali sono i nuovi punti cardine di questo regolamento? In sintesi diminuzione della capacità della nave, controlli sanitari accurati, revisione impianto aria condizionata e forse le mascherine a bordo

di Matteo Martinuzzi

Monfalcone - In attesa della ripartenza delle crociere, anche Virgin Voyages ha rivisto i propri protocolli sanitari per permettere ai propri passeggeri di viaggiare con la "Scarlet Lady" senza patemi. Quali sono i nuovi punti cardine di questo regolamento? In sintesi diminuzione della capacità della nave, controlli sanitari accurati, revisione impianto aria condizionata e forse le mascherine a bordo.

A bordo delle navi Virgin - compagnia premium per solo adulti che ha da pochi mesi ricevuto da Fincantieri la prima nave, ha annunciato che le proprie crociere sono sospese fino al 15 ottobre - il check-in verrà fatto su Internet con accesso al terminal su appuntamento orario, in modo da ridurre gli assembramenti di persone all’imbarco; quindi per lo stesso motivo la nave non verrà occupata al 100%.

I controlli sanitari dovranno prevedere la misurazione della temperatura corporea per ospiti, equipaggio e visitatori (c’è da chiedersi se in futuro quest’ultimi saranno ammessi a bordo) da effettuarsi a ogni imbarco e sbarco con l’ausilio di termoscanner. Questa procedura dovrà essere ben affinata per evitare file nei porti di scalo.

Cabine e aree pubbliche saranno pulite più volte al giorno con l’ausilio di prodotti di tipo ospedaliero; particolare attenzione verrà riservata alle superfici di contatto più sensibili come corrimano, pulsantiere e ascensori. Per ricordare le norme igieniche e il distanziamento sociale a bordo verranno installate segnaletiche orizzontali e verticali.

Colonnine con gel igienizzante saranno disponibili in tutti i ponti mentre filtri capaci di eliminare fino al 99,9% degli agenti patogeni verranno installati all’interno dei sistemi di areazione: questa modifica garantirà aria sempre pulita in qualsiasi zona. Per quel che riguarda la ristorazione non vi saranno invece modifiche significative perché la nuova nave è stata concepita senza un buffet, ma solo con ristoranti serviti.

Nonostante questo, sarà effettuato un maggior distanziamento tra le sedute. Per limitare i contatti interpersonali durante la crociera sarà fondamentale l’utilizzo della tecnologia che Virgin e Fincantieri hanno studiato per questa nave. Quindi si parla soprattutto di The Band, il dispositivo indossabile che sostituisce la cruise card: in questo modo il rischio di contagio da contatto sarà quasi azzerato.

Inoltre gli ospiti potranno contare su un’applicazione che permetterà loro di fare la fila in maniera del tutto virtuale prenotando così il proprio turno presso il servizio clienti, riservare un posto in teatro o ordinare da mangiare e da bere. L’equipaggio sarà sottoposto a continui screening sanitari, sarà tenuto al frequente lavaggio delle mani prima, durante e dopo il turno di lavoro e a indossare i sistemi di protezione necessari.

Virgin Voyages introdurrà un servizio post-crociera che informerà, in caso di positività nei 14 giorni successivi la conclusione del viaggio, chiunque possa essere venuto a stretto contatto con l’ospite o membro dell’equipaggio contagiato. Questo per consentire a quelli che riceveranno la notifica di agire per tempo con i controlli necessari.

In merito all’utilizzo della mascherina a bordo, Virgin ha dichiarato che si rifarà alle disposizioni governative: se a terra ne sarà consigliato l’utilizzo, allora lo sarà anche a bordo. In questo caso un bel freno alla piena fruizione del relax di un viaggio per mare. Oltre alla prima “Lady”, Virgin ha in programma altre tre navi sorelle tutte commissionate a Fincantieri. La seconda, "Valiant Lady", è già galleggiante in banchina a Sestri, mentre nei prossimi mesi procederà in bacino la costruzione della terza.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: